Novità nel campo eolico per quanto riguarda la produzione con doppio rotore. La nuova turbina ideata dalla Airgenesis potrebbe presto assumere una forma più che concreta. Stando a quanto affermato dalla stessa azienda, il progetto lanciato circa un anno fa di un palo dotato di doppia pala eolica e collegato a un generatore da 11 MW sembra abbia superato i primi test digitali e si avvia alla fase di costruzione del prototipo.

>>Leggi i livelli di produzione energetica dell’eolico in Italia

La struttura della nuova turbina eolica sarà composta da un doppio rotore montato su un palo, con alla base due generatori da 500 kW e 10 unità da 1 MW ciascuna. Variazioni e miglioramenti di questi mesi sono frutto anche della collaborazione con la società di ingegneria aerospaziale DAR Corp, come conferma il portavoce della Airgenesis Clayton Troxell:

Stiamo compiendo buoni progressi. abbiamo completato ulteriori test sul prototipo digitale grazie alla società di ingegneria aerospaziale DAR Corp. Dalle loro simulazioni abbiamo riscontrato come la miglior angolatura per le lame dei due rotori è una separazione tra loro di 30° e non di 60°. È risultato come con una distanza di 30° presenti una sovrapposizione del rotore anteriore con il secondo rotore di poppa meno frequente, permettendo una resa del 92%.

>>Scopri la nuova turbina eolica Siemens per il mercato cinese

Tra gli obiettivi d’impiego per la nuova turbina la Airgenesis guarderebbe in particolare alle possibilità di produzione di energia eolica a basse velocità:

Abbiamo come obiettivo le basse velocità di vento perché l’impianto è dotato di un generatore da 500 kW alla base, in grado di produrre energia già in presenza di venti di minore entità. Le curve di produzione realizzate dalla DAR Corp mostrano come la produzione di energia cominci a 4 m/s perché è in quel momento che il minimo di 15 rpm (rotazioni per minuto) si rende possibile. Inoltre il design delle lame dovrebbe consentire di gestire velocità alle quali le turbine convenzionali avrebbero smesso di funzionare. Per il momento diciamo che 11 MW è il massimo possibile e che noi possiamo ottenerlo.

15 aprile 2013
Fonte:
Lascia un commento