Un personal computer ecologico e potente che funge anche da complemento d’arredo: l’originale soluzione si chiama ATMO ed è frutto dell’ingegno di due giovani di Novara. L’informatico Fabio Portesan e il falegname Filippo Fassera hanno unito le loro competenze, progettando un pc ecologico, in legno e sprovvisto di ventola.

Il pc è alloggiato in un contenitore che ospita una pianta di Peperomia rotundifolia, una specie facile da curare anche per chi non possiede il pollice verde. ATMO è inoltre dotato di un profumatore d’ambiente. La pianta trae calore dal pc e con il livello di luminosità ottimale produce ossigeno, migliorando la qualità dell’aria in ufficio. Le pietre zen che arricchiscono la struttura sono state inserite per rendere più rilassato l’ambiente di lavoro. L’assenza della ventola riduce il rumore e la polvere.

Secondo i due inventori la diffusione su larga scala di computer come ATMO dotati di piantine potrebbe contribuire al rimboschimento del Pianeta, creando ogni 2 anni 22 mila ettari di verde. I due hanno idee ambiziose e intendono diffondere la bellezza a basso consumo:

Il nostro intento è aprire una nuova strada percorribile e sostenibile dalla tecnologia informatica tenendo ben presente le nostre necessità ambientali.

Il 2% dei proventi di ATMO verranno destinati a progetti di rimboschimento. Per ridurre l’impatto ambientale di ATMO i designer hanno impiegato legno naturale che non avrebbe potuto essere utilizzato per realizzare mobili. Il pc viene prodotto e assemblato artigianalmente in Italia.

Portesan e Fassera sostengono che i consumi energetici di ATMO sono inferiori fino a 5 volte rispetto a un pc tradizionale grazie all’assenza della ventola, a un alimentatore da 10 Watt e a settaggi di base poco energivori. Anche tenendolo acceso tutto il giorno il pc in un anno consumerebbe circa 30 euro di energia elettrica.

Il prezzo di lancio di ATMO è di 499 euro. Il pc ecologico made in Italy sarà tra le tecnologie innovative protagoniste dell’ITDAY2016, in programma al Teatro Regio di Torino il prossimo 20 maggio.

12 maggio 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento