• GreenStyle
  • Salute
  • Inquinamento, fertilità a rischio: colpa delle polveri sottili

Inquinamento, fertilità a rischio: colpa delle polveri sottili

Inquinamento, fertilità a rischio: colpa delle polveri sottili

Fonte immagine: Unsplash

L'inquinamento atmosferico influisce sulla fertilità umana, rendendo più difficile il concepimento di un figlio: lo rivela un nuovo studio.

L’inquinamento atmosferico può minacciare la fertilità umana, rendendo più difficile il concepimento di un figlio. È quanto emerge da un nuovo studio condotto in Cina, uno dei Paesi mondiali dove il problema dello smog è più evidente. I ricercatori hanno evidenziato come diminuisca, al crescere dell’esposizione ad alti livelli di particolato e altri inquinanti, anche la probabilità di avere figli.

Un problema non da poco, considerando come – fatta eccezione per alcune nazioni asiatiche, tra cui proprio la Cina – gran parte delle nazioni occidentali oggi vedano tassi di natalità quasi azzerati.

Inquinamento e fertilità umana

I ricercatori cinesi hanno analizzato 18.000 coppie, vagliando la loro fertilità in relazione ai luoghi di vita. È così emerso come gli individui che risultano maggiormente esposti a smog, particolato e altri contaminanti siano meno fertili, con conseguenze dirette sulla capacità di concepimento sia a livello maschile che femminile. Tanto che, nelle zone più inquinate della Cina, le difficoltà nell’avere figli coinvolgono anche il 20% delle coppie prese in esame.

Secondo i ricercatori sono le polveri sottili – ovvero il particolato PM10 e PM 2.5 – ad avere il maggiore effetto negativo sulla fertilità. L’esposizione prolungata altererebbe non solo il movimento degli spermatozoi, che non riuscirebbero quindi a portare a termine la fecondazione, ma anche il ritmo e la produzione di nuovi ovuli. Secondo Qin Li, ricercatore dell’Università di Pechino alla base dello studio:

Ormai sono numerosi gli studi che hanno accertato come l’inquinamento dell’aria sia associato a diversi effetti negativi sulle gravidanze. Il campione utilizzato nel nostro studio proviene da una porzione vasta e generalizzata di popolazione, con risultati che riteniamo dunque validi ad ampio spettro.

Per questa ragione, le politiche di sostegno alla famiglia e alla natalità non potranno prescindere dalla lotta all’inquinamento e ai cambiamenti climatici, poiché fattori determinanti sulla capacità di concepire.

Fonte: The Guardian

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle