Colecisti: dieta corretta

Colecisti: dieta corretta

Dieta per calcoli alla cistifellea (la colecisti) e renali: pochi grassi per evitarne la formazione, problema molto diffuso tra le donne.

Evitare la formazione di calcoli è l’obiettivo della dieta alimentare per la colecisti. Infatti la calcolosi biliare è la patologia che colpisce maggiormente l’organo della cistifellea, o colecisti. Essa è più frequente negli adulti, in particolare nelle donne.

La colecisti è fondamentale durante la digestione, in quanto si occupa di custodire la bile, importantissima per l’assorbimento delle vitamine, fornita e custodita dal fegato, e dunque proprio per questo motivo seguire una determinata dieta è di enorme utilità al fine di evitare la malattia sopracitata.

Cistifellea e la calcolosi: dieta per la colecisti

Il regime nutrizionale per la colecisti è consigliato anche per l’espulsione o per fuggire la formazione di renella, o sabbia renale, una sottospecie di calcolosi, preludio del calcolo stesso, che prende forma nelle vie urinarie piuttosto che nella bile.

La dieta per la colecisti è caratterizzata dalla bassa assunzione di grassi, in quanto una delle maggiori cause della formazione dei calcoli è proprio questa, oltre alla riduzione degli zuccheri raffinati, ovvero quello che chiamiamo semplicemente “zucchero”, ma che in realtà è frutto di lavorazioni e introduzioni di sostanze chimiche che lo riducono allo stato in cui lo vediamo e assumiamo normalmente. Un buon sostituto dello zucchero bianco è lo zucchero di canna, il fruttosio o il miele.

Altro consiglio per i soggetti predisposti alla formazione di calcoli, in quanto è stato scoperto che una percentuale di influenza vi è presente tra i fattori scatenanti di tale malattia, è l’assunzione moderata di cibi fibrosi. A causa dei complessi enzimi di cui sono composte le fibre, la digestione per l’uomo di tali {#alimenti} è particolarmente complessa e tra le conseguenze di una smisurata assunzione vi sono patologie come flatulenza e colon irritabile.

Un ultimo consiglio, prima di parlare degli alimenti nello specifico da preferire, è opportuno tenere in considerazione la privazione di pasti abbondanti ma la preferenza di quelli leggeri e in caso più frequenti. Questo, oltre tutto, è un consiglio dato da ogni dietologo poiché assicura il peso corretto e il regime alimentare più corretto da seguire.

Alimentazione per la colecisti: cibi consigliati

Scendendo nello specifico, ecco i cibi da preferire:

  • pane integrale, pane tostato, fette biscottate;
  • pasta integrale;
  • riso;
  • semolino;
  • latte scremato o parzialmente scremato;
  • yogurt magri;
  • formaggi magri;
  • carne magra (coniglio, manzo, pollo, tacchino e vitello) preferibilmente lessata o ai ferri;
  • bresaola;
  • prosciutto crudo sgrassato;
  • pesce di qualsiasi tipo, ma si evitino le fritture;
  • verdura (broccoli, carciofi, carote, cavoli, insalata, melanzane e piselli);
  • frutta (arance, albicocche, banane, kiwi, mele, pere, pompelmi, pesche) e succhi di frutta.

Colecisti renale: alimenti da evitare

Tra i cibi da escludere assolutamente troviamo:

  • pane fresco;
  • latte intero;
  • formaggi fermentati, piccanti, semigrassi e grassi;
  • uova (non sono totalmente proibite, ma se ne limiti il consumo);
  • maionese e senape;
  • condimenti grassi e salse piccanti;
  • carni grasse, affumicate, marinate e salate (agnello, anatra, cacciagione, capretto, frattaglie, maiale, montone, oca);
  • salumi e insaccati;
  • pesci grassi (solo in caso di difficoltà a livello digestivo);
  • frutta secca;
  • alcolici e superalcolici;
  • caffè, tè;
  • bevande gassate;
  • bevande ghiacciate;
  • cacao e cioccolato;
  • gelati;
  • panna.

Consigli per contrastare la colecisti

In ogni caso, affiancare a una corretta dieta alimentare l’attività sportiva è il miglior modo per evitare la formazione di calcoli e per il miglior mantenimento della colecisti. Seguendo la lista dei cibi sopra descritti il lavoro è a metà perché senza lo sforzo fisico il raggiungimento degli obiettivi non viene totalmente completato. Inoltre l’unico modo naturale per espellere i calcoli, nel caso si fossero già formati, è assolutamente quello di svolgere sport.

È un’avvertenza che va bene per qualsiasi malattia poiché come dicevano i latini “Mens sana in corpore sano”, ovvero l’unico modo per condurre una vita salutare è attraverso la sanità dell’anima e la salute del corpo.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Uber JUMP: come noleggiare le biciclette elettriche