La nuova potenza fotovoltaica installata in Italia nei primi dieci mesi del 2015 ammonta a 244,68 MW. Lo rende noto ANIE Rinnovabili presentando gli ultimi dati raccolti dal sistema Gaudì di Terna.

La nuova potenza fotovoltaica connessa alla rete ha toccato il suo apice nel mese di settembre quando sono stati aggiunti complessivamente 30,53 MW. A seguire luglio a quota 30,43 MW e giugno con 29 MW. Il mese in cui si è registrato il minor numero di nuove installazioni è stato gennaio quando la potenza fotovoltaica aggiunta alla rete si è attestata sui 17,53 MW.

Le nuove installazioni provengono soprattutto dal settore residenziale che ha potuto trarre i vantaggi maggiori dalle detrazioni fiscali destinate agli impianti alimentati da energie rinnovabili. Dei 244 MW di nuova potenza fotovoltaica installata ben 155 MW provengono infatti da impianti fotovoltaici di piccola e media taglia, non superiore ai 20 kW. I nuovi impianti con una potenza compresa tra i 20 e i 100 kW hanno aggiunto una potenza di 41,71 MW. Altri 18,84 MW provengono da impianti con una potenza compresa tra 100 e 200 kW.

Nel secondo trimestre del 2015 si è registrato un incremento della nuova potenza installata del 10,53% rispetto al primo trimestre. Anche il confronto tra il terzo trimestre e il secondo è positivo, con un incremento delle nuove installazioni del 18,27%. Attualmente in Italia si contano 648 mila impianti fotovoltaici. La potenza complessiva installata a fine ottobre è di circa 18.854 MW.

ANIE Rinnovabili ha presentato anche i dati relativi alle altre fonti di energia rinnovabile. Nei primi 10 mesi del 2015 la nuova potenza eolica installata è stata di 280,11 MW. Il picco di nuove installazioni si è registrato nel mese di giugno quando sono stati installati 91,01 MW. Il record minimo si è invece toccato a febbraio con appena 4,73 MW.

Per quanto riguarda l’idroelettrico da gennaio a ottobre 2015 sono stati installati complessivamente 82,58 MW di nuova potenza. Le variazioni tendenziali degli impianti connessi in rete fanno emergere un incremento del 285,50% dell’eolico rispetto allo stesso periodo del 2014; un -10,88% per l’idroelettrico e un -49,86% per il fotovoltaico.

24 novembre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento