Inutile girarci attorno, sono loro i più pericolosi concorrenti per Andrea Rossi e il suo E-Cat. I greci della Defkalion, che dopo alcuni mesi di collaborazione con l’ingegnere italiano avrebbero capito tutto dei suoi segreti, puntano sul proprio reattore a fusione fredda, l’Hyperion.

Se i test effettuati da Rossi non hanno convinto al 100% l’opinione pubblica, lasciando viva l’ipotesi che sia tutta una montatura, i greci si sono fino a ora rifiutati persino di far vedere troppo il proprio “gioiello”. Ma, come annunciato qualche giorno fa, le cose sarebbero cambiate e l’azienda avrebbe dato l’ok a test esterni.

Un video pubblicato da poco su YouTube mostra alcuni attimi di uno di questi test. Nulla di eclatante, due rettori (uno spento e uno acceso) sono collegati a delle macchine di controllo per misurare il funzionamento. Non crediamo che una cosa del genere possa far cambiare idea agli scettici.

Resta il fatto che la Defkalion stia cercando di catturare l’attenzione dei media, lanciandosi in una competizione con Rossi, non solo nella tempistica di commercializzazione dei reattori LENR, ma anche comunicativa e di marketing.

A raccogliere la sfida, però, è stato Andrea Passerini, uno dei blogger che segue da sempre le vicende intorno all’E-Cat. Il piano, chiamato MIG-22, prevede una sorta di sottoscrizione pubblica per finanziare un viaggio in Grecia e testare l’Hyperion. Fra i possibili partecipanti – e sarebbe una gran notizia – anche il prof. Francesco Celani. Potrebbe essere la volta buona per avere qualche punto fermo in questa storia.

Altre fonti: E-Cat World

30 gennaio 2012
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Fdrk, domenica 5 febbraio 2012 alle12:59 ha scritto: rispondi »

e questo sarebbe un laboratorio e tecniche di ricerca!?!? tutto campato in aria e con tubi rigidi direttamente (e...dirittamente... senza un loop di flessibilità) tra bombola ad alta pressione e il sistema. appoggiato tra un trapano a colonna e una morsa che tiene una flangia tonda. E' un miracolo se non salta tutto in aria

Fdrk, domenica 5 febbraio 2012 alle12:59 ha scritto: rispondi »

e questo sarebbe un laboratorio e tecniche di ricerca!?!? tutto campato in aria e con tubi rigidi direttamente (e...dirittamente... senza un loop di flessibilità) tra bombola ad alta pressione e il sistema. appoggiato tra un trapano a colonna e una morsa che tiene una flangia tonda. E' un miracolo se non salta tutto in aria

Fdrk, domenica 5 febbraio 2012 alle12:59 ha scritto: rispondi »

e questo sarebbe un laboratorio e tecniche di ricerca!?!? tutto campato in aria e con tubi rigidi direttamente (e...dirittamente... senza un loop di flessibilità) tra bombola ad alta pressione e il sistema. appoggiato tra un trapano a colonna e una morsa che tiene una flangia tonda. E' un miracolo se non salta tutto in aria

Fdrk, domenica 5 febbraio 2012 alle12:59 ha scritto: rispondi »

e questo sarebbe un laboratorio e tecniche di ricerca!?!? tutto campato in aria e con tubi rigidi direttamente (e...dirittamente... senza un loop di flessibilità) tra bombola ad alta pressione e il sistema. appoggiato tra un trapano a colonna e una morsa che tiene una flangia tonda. E' un miracolo se non salta tutto in aria

Fdrk, domenica 5 febbraio 2012 alle12:59 ha scritto: rispondi »

e questo sarebbe un laboratorio e tecniche di ricerca!?!? tutto campato in aria e con tubi rigidi direttamente (e...dirittamente... senza un loop di flessibilità) tra bombola ad alta pressione e il sistema. appoggiato tra un trapano a colonna e una morsa che tiene una flangia tonda. E' un miracolo se non salta tutto in aria

Lascia un commento