• GreenStyle
  • Energia
  • Fotovoltaico: il 90% degli italiani lo ama e approva gli incentivi

Fotovoltaico: il 90% degli italiani lo ama e approva gli incentivi

Fotovoltaico: il 90% degli italiani lo ama e approva gli incentivi

Presentato a Verona il X Rapporto “Gli italiani e il solare”di Fondazione Univerde e IPR Marketing: cresce ancora il gradimento del fotovoltaico in Italia.

Nove italiani su dieci sono favorevoli al fotovoltaico. È il dato principale che emerge dal X Rapporto “Gli italiani e il solare”, realizzato su un campione di 1.000 individui dalla Fondazione Univerde e da IPR Marketing in collaborazione con Yingli Green Energy Italia e presentato a Verona nell’ambito della fiera Smart Energy.

Aumentano dunque fino al 90% i già numerosi sostenitori del fotovoltaico (erano l’85% lo scorso maggio), mentre hanno raggiunto il 78% gli italiani che hanno preso in considerazione l’ipotesi di installare un impianto a energia solare in casa loro. Il fotovoltaico, del resto, rimane, per la maggioranza degli italiani (83%) la fonte energetica su cui il paese dovrebbe investire maggiormente in futuro, seguita dall’eolico, indicata dal 61% del campione, e dall’idroelettrico (38%).

Molto più in basso, nelle preferenze degli intervistati, si collocano le fonti fossili: solo per il 2% degli italiani bisogna investire sul petrolio e altrettanti punterebbero sul carbone. Appena più alte (9%) le preferenze espresse per il gas naturale, mentre solo il 19% ritiene che di dovrebbe investire nel nucleare. Commenta Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della fondazione Univerde:

È evidente che, nonostante gli attacchi continui alle rinnovabili, accusate di essere troppo costose, i cittadini continuano a ritenere che le fonti di energia pulite sono meritevoli di un sostegno pubblico. Errori e speculazioni ci sono stati, quindi è giusto evitare megastrutture, ma sarebbe assurdo bloccare un settore che dà occupazione aiutando l’ambiente.

A proposito di incentivi, l’indagine ha rilevato un generale gradimento dei sussidi statali da parte degli italiani: il 90% ritiene che sia giusto offrire sovvenzioni per le energie rinnovabili. Oltre un italiano su due (il 58% degli intervistati), inoltre, pensa che una semplificazione burocratica delle procedure di autorizzazione sarebbe un fatto positivo per lo sviluppo autonomo del settore.

La stragrande maggioranza del campione è poi d’accordo sull’obiettivo di una “Italia 100% rinnovabile”, anche se molti sono convinti che si tratti di un obiettivo ancora impossibile (24%) o molto difficile (56%). Piace anche l’idea di introdurre una Robin Tax sugli impianti di energie rinnovabili con grandi rendite, purché le entrate fiscali siano utilizzate per lo sviluppo di piccoli impianti a energia pulita.

Per quanto riguarda infine le prospettive future del mercato energetico nazionale, il 70% degli italiani è convinto che si andrà sempre di più nella direzione delle rinnovabili (la percentuale era del 69% nel precedente sondaggio), mentre una quota simile, il 69% si dice sicuro che il settore dell’energia solare, in particolare, è destinato a crescere nei prossimi anni.

Seguici anche sui canali social