Petrolio

Per molti anni il petrolio è stato considerato una delle materie prime più importanti del mondo, utilizzato come fonte di energia trasportabile e maggiormente utilizzabile. Si tratta, però, come sappiamo, di una fonte non rinnovabile e la sua composizione chimica (una miscela di vari idrocarburi) e lavorazione lo rendono nocivo per l’ambiente stesso. È, infatti, un liquido facilmente infiammabile, di color nero-marrone e si trova naturalmente, per decomposizione di organismi vegetali e marini, in alcuni giacimenti della crosta terrestre, che viene trivellata, appunto, per il suo recupero. Una volta estratto, viene trattato nelle varie raffinerie per ottenere benzina, cherosene, oli per motori diesel e per riscaldamento, da cui il nome di oro nero.