Il mal di schiena è a volte un nome generico con cui si indicano differenti disturbi, che possono avere differenti origini.

Si va dalle sciatalgie ai mal di schiena di origine reumatica, anche quelli stagionali, per cui l’organismo risente del tempo che cambia repentinamente e a volte il troppo caldo in tal senso è peggio del freddo pungente.

Poi ci sono quei dolori che derivano da patologie trascurate, come la scoliosi, che si ripresentano a causa di movimenti sbagliati, colpi di vento e così via. Alcuni di questi disturbi richiedono l’uso del cortisone, ma niente paura, perché esiste una specie di corrispettivo naturale per questa cura, l’artiglio del diavolo.

Si tratta di un rimedio naturale che tuttavia non va preso come panacea di tutti i mali: è sempre bene chiedere consiglio al medico e al farmacista prima di procedere con assunzioni che potrebbero risultare dannose per l’organismo stesso.

L’artiglio del diavolo è quindi un rimedio naturale contro il mal di schiena, ma deve essere opportunamente conosciuto e ben utilizzato. Se ci si serve dell’artiglio del diavolo in erboristeria, lo si troverà sotto forma di radici secondarie, che si sono sviluppate, nella terra d’origine della pianta, in profondità nel terreno. Alcuni si trovano bene con crema e tinture, altri con le compresse.

Sicuramente, creme e tinture sono più efficaci quando si parla di mal di schiena, perché possono essere applicate sulla parte del corpo interessata dal dolore. L’estrazione del principio attivo oggi avviene anche dalle foglie e dai frutti dell’artiglio del diavolo, perché la pianta è a rischio di estinzione, per via della grande richiesta e delle difficoltà che derivano dalla sua coltivazione. Ma da dove nascono i benefici dell’artiglio del diavolo per il mal di schiena?

La storia dell’artiglio del diavolo nella cura del mal di schiena e di altri disturbi parte da lontano, dalla medicina tradizionale africana. Nel XIX secolo, però, gli scienziati europei iniziarono a catalogare la pianta, ma fu solo nel primi anni del ‘900 che se ne scoprirono le potenzialità.

È stato in seguito, poi, che si è compreso che l’artiglio del diavolo fosse tanto affine negli effetti al cortisone, ma che non producesse gli stessi effetti collaterali. È per questo che quindi l’artiglio del diavolo ha affermato la sua presenza anche all’interno di farmaci anche non omeopatici o prodotti per l’igiene personale.

23 ottobre 2013
I vostri commenti
Giuseppe, giovedì 30 giugno 2016 alle12:44 ha scritto: rispondi »

Salve a tutti, Io vi posso parlare della mia esperienza con l'artiglio del diavolo che ho preso per due mesi, 2 compresse dopo colazione e 2 compresse dopo pranzo. Per circa 3 anni ho sofferto di un mal di schiena, derivante da 2 anelli ribassati e disidratati e una sindrome alle faccette articolari parte bassa della schiena da l3 fino a s1, ho fatto anche 2 trattamenti miniinvasivi, uno chiamato nucleoplastica e l'altro radiofrequenza alle faccette articolari, bene con la radiofrequenza il dolore è scomparso per circa 10 mesi ma poi è ritornato è a questo punto che ho iniziato a prendere l'artiglio del diavolo, dopo 8 giorni il dolore si sentiva in maniera molto più moderata, dopo un mese è quasi scomparso , dopo 2 mesi è scomparso. Mi sono fermato per 1 mese e da qualche giorno ho ripreso a prendere le compresse ma del dolore che mi faceva prendere la vita in odio, nemmeno l'ombra. Certamente la mia schiena è sempre quella i problemi ci sono, ma il fatto stesso che mi siano passati i dolori per un buon 80%, per me è un grandissimo sollievo. Certo capisco che l'artiglio del diavolo , non è la panacea di tutti i mali ma per me è stato di grandissimo aiuto.

donatella d'aversa, giovedì 25 giugno 2015 alle13:47 ha scritto: rispondi »

Da 15 giorni ho un forte mal di schiena ho fatto voltaren, toradol ma non ho avuto nessun beneficio .ho fatto le lastre qualche tempo e la diagnosi e' stata di "spondilo artrosi " cosa posso fare? Ho molti dolori .

roberto, sabato 15 marzo 2014 alle9:19 ha scritto: rispondi »

Buongiorno ,vorrei indicazioni per dei rimedi contro i dolori di schiena .Fato i raggi x per causa di forti dolori alla musculatura alta dorsale toracica (nonostante faccia ginnastica 3 volte la settimana di solito pilates e steching) mi hanno trovato un pò di artrosi e sospetto spondolistesi reumatica perchè ci sono dei beccucci sulle vertebre ..devo fare accertamenti.....cosa potrei usare di naturale perchè odio i medicinali e ultimamente ho preso antidolorifici e anche un cortisonico ma non mi è servito a niente, puo darmi dei consigli naturali ????? grazie Roberto

Lascia un commento