Islanda: tour tra le bellezze del Paese

  • GreenStyle
  • Islanda: tour tra le bellezze del Paese

Islanda: tour tra le bellezze del Paese

L'Islanda, temuta spesso per le sue temperature fredde, è il luogo ideale per una vacanza a contatto con la natura e fenomeni spontanei mozzafiato.

L’Islanda non è solo freddo, ghiaccio e neve: è la terra ideale per una vacanza rilassante, a contatto con una natura immensa e incontaminata. Molto spesso infatti, anche questo Paese è spesso vittima del pregiudizio che lega tutte le aree caratterizzate da un clima rigido, ma in realtà basta davvero poco per scoprire che è un’isola bagnata da un mare splendido, paradisi naturali e fenomeni molto rari, come gli iceberg. La presenza dei vulcani poi la rende una terra di grandi contrasti grazie all’unione dei quattro elementi, che si manifesta in maniera assolutamente suggestiva e coinvolgente. Ma in Islanda cosa c’è da vedere? E quali tappe prevede un tour turistico? Qui di seguito troverete alcuni suggerimenti utili sulle meraviglie da visitare e sulle località da non perdere per poter apprezzare al meglio le bellezze di uno dei Paesi più affascinanti del mondo.

L’Islanda è il luogo dove la natura ha ancora un’importanza fondamentale, sia per i cittadini che per il governo locale, e pertanto agisce sostanzialmente indisturbata, modificando il paesaggio con i suoi fenomeni spontanei di grande impatto. Proprio per questa ragione, l’Islanda è una delle aree geografiche più giovani del mondo e in continua trasformazione grazie ai numerosi eventi naturali, che a volte creano dei veri e propri sconvolgimenti. Ma l’Islanda è anche una delle nazioni che ha

Anche per questo motivo, l’Islanda è stata soprannominata la terra delle contraddizioni e degli opposti, proprio perché su questo territorio convivono fenomeni ed elementi completamente diversi: i ghiacciai che dominano parte del territorio lasciano improvvisamente spazio ai potenti vulcani, l’acqua delle gelide cascate precipita prima con forza e poi in modo elegante e tranquillo, il verde intenso della campagna contrasta con il nero scuro delle rocce laviche. Senza dimenticare poi il vapore intenso rilasciato dal sottosuolo, la potenza affascinante dei Geyser e i bacini di acqua calda in cui è possibile immergersi quando tutto intorno è coperto da ghiaccio e neve. Tra i punti di interesse da non perdere in un tour dell’Islanda segnaliamo sicuramente i ghiacci della Laguna di Jökulsárlón e Vatnajökull, i vulcani dell’area di Eyjafjallajökull, l’emozionante attività dei Geyser, le meravigliose cascate di Guldfoss, Seljalandsfoss e Skógafoss e l’area termale di Bláa Lónið, una laguna caratterizzata da acqua calda e vapore.

Da non perdere assolutamente lo splendido spettacolo della Laguna glaciale Jökulsárlón, che si presenta maestoso, con una serie di imponenti iceberg galleggianti che lasciano spazio al mare. Come molti dei luoghi presenti in Islanda, anche quello della laguna glaciale è un posto irreale, caratterizzato da colori che offrono tutte le tonalità dell’azzurro e del bianco e luci intense completamente differenti da quelle cui siamo abituati nelle nostre città. Come ogni luogo naturale di grande valore, anche questo ospita numerosi animali marini sempre più rari, come le foche che nuotano indisturbate nelle acque incontaminate della laguna.

Tra le attrattive da non perdere segnaliamo la celebre Cascata d’Oro, Gullfoss in lingua originale, caratterizzata da due salti che si tuffano in un canyon stretto e profondo, tanto da rendere questo luogo uno dei più affascinanti e famosi di tutto il Paese. Con il Parco Nazionale Pingvellir e ai vicini geyser di Geysir e Strokkur, appartiene al Golden Circle (il Circolo d’Oro), ovvero l’insieme delle attrazioni naturalistiche più ammirate d’Islanda. La cascata è alta 32 metri e nelle giornate di sole le nuvole di acqua vaporizzata creano decine e decine di arcobaleni dai colori intensi e suggestivi, mentre durante la stagione più fredda il ghiaccio che si forma in corrispondenza dei bordi crea dei disegni naturali di grande impatto.

Tra i luoghi di interesse da non perdere c’è il vulcano Snæffels, uno dei simboli dell’isola, famoso anche per essere stato citato da Jules Verne nel suo “Viaggio al Centro della Terra” e denominato da altri come “La Porta dell’Inferno”. In sostanza, è un vulcano molto imponente la cui parte superiore venne portata via da una violenta esplosione, avvenuta in tempi remoti, e dopo la quale la vetta venne ricoperta dal ghiacciaio di Snaefellsjokull. Il vulcano è visibile in lontananza anche da Reykjavik, capitale del Paese, e raggiunge il massimo splendore nelle giornate limpide e al tramonto, quando i ghiacci dell’area si colorano di color pesca.

A differenza di quanto i pregiudizi possano indurci a pensare, gli islandesi sono un popolo caldo, amichevole e accogliente, con il quale non avrete nessun tipo di problema, specie nell’interazione e nella comunicazione di tutti i giorni (a patto che sappiate un po’ di inglese naturalmente). Gli Islandesi sono un popolo ospitale, abituato al turismo di nicchia e, in caso di difficoltà o problemi, vi aiuteranno a trovare la soluzione più confacente alle vostre esigenze.

Seguici anche sui canali social