World Food Day 2019: con Too Good To Go si combattono sprechi e malnutrizione

World Food Day 2019: con Too Good To Go si combattono sprechi e malnutrizione

Il 16 ottobre per ogni Magic Box venduta Too Good To Go corrisponderà 1 euro ai programmi contro la malnutrizione nel mondo di azione contro la Fame.

Zero sprechi e zero fame: sono queste le parole d’ordine del World Food Day, la giornata mondiale dell’alimentazione che si celebra ogni anno in tutto il mondo il 16 ottobre per ricordare l’anniversario della data di fondazione della FAO. L’obiettivo è quello di sensibilizzare sulle problematiche della povertà, della fame e della malnutrizione nel mondo, incoraggiando le persone, a livello globale, ad agire contro questi problemi.

Al centro del World Food Day c’è infatti “Zero Hunger” (“Fame Zero”), il secondo dei 17 obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals) che compongono l’Agenda 2030 e che si pongono come modelli per raggiungere un futuro migliore e più sostenibile per tutti. 

Per sensibilizzare i cittadini verso questi importanti temi, quest’anno Azione contro la Fame, organizzazione umanitaria internazionale leader nella lotta contro la malnutrizione, e l’app contro gli sprechi alimentari Too Good To Go hanno scelto di unire le forze e di dare a tutti i cittadini l’opportunità di agire concretamente per contribuire, con un solo gesto a ridurre gli sprechi alimentari e a combattere la malnutrizione infantile.

Basterà infatti acquistare una Magic Box su Too Good To Go: l’app antispreco permette a bar, ristoranti, forni, pasticcerie, supermercati ed hotel di vendere online a prezzi estremamente convenienti delle bag con una selezione a sorpresa di prodotti invenduti “troppo buoni per essere buttati”, che tuttavia non possono essere rimessi in vendita il giorno successivo.

In più, durante tutta la giornata del 16 ottobre, per ogni Magic Box venduta Too Good To Go verserà 1 euro ad Azione contro la Fame: da 40 anni, in 50 Paesi del mondo, l’organizzazione salva la vita di bambini malnutriti e assicura ad intere comunità acqua potabile, cibo, cure mediche e formazione per vivere libere dalla fame.

Nata in Danimarca nel 2013 e presente in 13 Paesi d’Europa con oltre 15 milioni di utenti, con oltre 32mila negozi aderenti e più 22 milioni di Magic Box vendute Too Good To Go ha permesso ad oggi di evitare l’emissione di 53 milioni di kg di CO2.

In Italia, dove lo spreco alimentare ha un costo di 15 miliardi di euro l’anno, Too Good To Go da aprile è stata già lanciata ufficialmente in 10 città (Milano, Roma, Torino, Bologna, Firenze, Verona, Trieste, Genova, Bergamo, Perugia). Sono già oltre 1.300 i negozi aderenti e oltre 100mila le Magix Box vendute: ogni giorno viene acquistato in media oltre l’80% delle Magic Box rese disponibili dai commercianti. L’app di Too Good To Go è disponibile su App Store e Google Play.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Uber JUMP: come noleggiare le biciclette elettriche