• GreenStyle
  • Salute
  • Vino e birra, 1 o 2 bicchieri ogni sera riducono rischi cardiaci

Vino e birra, 1 o 2 bicchieri ogni sera riducono rischi cardiaci

Vino e birra, 1 o 2 bicchieri ogni sera riducono rischi cardiaci

Fonte immagine: condesign

Secondo recenti studi bere due bicchieri di vino o birra al giorno ridurrebbe il rischio da malattie cardiovascolari almeno di un 20%.

Ci sono molti studi scientifici che sostengono che un moderato consumo di alcol, e parliamo soprattutto di vino e birra, possa essere di beneficio alla nostra salute. Un gruppo di scienziati della University of Southern Denmark ha condotto una ricerca in base alla quale ha concluso che consumarne 1 o 2 bicchieri ogni sera possa ridurre il rischio di contrarre patologie di tipo cardiovascolare di un quinto.

Durante lo studio sono state analizzate 22.000 donne già arrivate alla menopausa. Sono stati somministrati loro due bicchieri di alcol al giorno per 5 anni e alle fine si sono tirate le conclusioni: la quantità di vino o birra assunta avrebbe determinato una riduzione del rischio per malattie coronariche del 20%.

A questi risultati vanno ad aggiungersi quelli di uno studio pubblicato questa settimana, realizzato da un team di ricercatori dell’Istituto Neurologico Mediterraneo, secondo il quale bere due piccole lattine di birra ogni giorno porterebbe ad una riduzione dell’incidenza di malattie cardiovascolari del 25%.

C’è anche da dire però che gli scienziati hanno notato che esiste anche un effetto “collaterale”: le due unità di alcol consumate quotidianamente influirebbero pure sulla percentuale di rischio di ammalarsi di tumore al seno aumentandola del 30%.

In generale si potrebbe quindi dire che i rischi superano i benefici. In effetti ci sono linee guida pubblicate di recente, come quelle date dalla professoressa Dame Sally Davies, Chief Medical Officer per l’Inghilterra, che indicano come il consumo di alcol giornaliero dovrebbe rimanere al di sotto dei due bicchieri al giorno. La stessa ha commentato precedenti studi, che sostenevano come il vino avesse la proprietà di proteggere il cuore, affermando che erano meno solidi di quanto si era pensato in passato.

Tim Key, vice direttore dell’Unità di Cancer Epidemiology presso l’Università di Oxford, in un commento ha confermato quanto sostenuto dai colleghi:

Ci può essere qualche vantaggio con assunzione da bassa a moderata di alcol, ma questo potrebbe essere compensato da un aumento del rischio di cancro al seno e di altri stati patologici.

Insomma l’alcol sembrerebbe avere degli effetti benefici sulla nostra salute imputabili, secondo molti esperti, alla stimolazione di livelli ottimali di colesterolo buono nel sangue, ma bisogna stare molto attenti alle quantità consumate, eccedere annulla qualsiasi giovamento.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Orso M49: il video editoriale di Alfonso Pecoraro Scanio