Vigilia di Natale 2018: menu cruelty free

Vigilia di Natale 2018: menu cruelty free

Fonte immagine: Pexels

La Vigilia di Natale è alle porte: ecco come sorprendere tutti con un menù vegano e completamente cruelty free, con proposte golose e invitanti.

Sempre più persone si stanno avvicinando a uno stile di vita vegan, dove le scelte alimentari ed esistenziali sono meditate ed etiche. Un percorso che sta ampliando i suoi confini coinvolgendo l’interesse di sempre più sostenitori, ma anche curiosi desiderosi di sperimentare ricette nuove e sempre originali. Le feste di Natale sono l’occasione giusta per sperimentare nuove pietanze, ampliando la scelta e accogliendo proposte cruelty free. Tradizione e rispetto si mescolano per un menu della Vigilia davvero interessante, in grado di accontentare e ingolosire tutti.

Antipasti

Per accogliere con allegria gli ospiti, niente di meglio che un drink leggero e qualche antipasto da assaporare, meglio se in una situazione informale con la possibilità di muoversi per il salotto e chiacchierare con gli altri ospiti. Oltre alle classiche olive, cipolline caramellate, sottaceti e prodotti sott’olio magari handmade, servite delle tartine all’avocado frullando la polpa con succo di limone, qualche pomodorino datterino e un po’ di peperoncino. Si spalma su fette di panne abbrustolite in forno e si completa con pepe rosa in grani ed erba cipollina. Oppure preparate delle simpatiche tartine con hummus di piselli: si lascia ammorbidire in padella uno scalogno tritato con olio, salvia, rosmarino e peperoncino. Si aggiungono i piselli, quando sono morbidi si frulla tutto e si stende sul pane tostato, si completa con una spolverata di pepe nero e timo. Ottimi anche o mini tramezzini con maionese vegan, prosciutto vegan e zucchine grigliate, quindi gli spiedini più classici con verdure grigliate, ma anche focacce e pizzette fatte in casa.

Primi piatti

Lasagne

Dalle lasagne alle verdure o al pesto vegan, passando per le crespelle o per la pasta condita con ragù di soia, fino ai ravioli magari fatti in casa come gli gnocchi di pasta integrale. Ottime anche le vellutate magari di zucca con funghi, un pizzico di zenzero, cipolla e patata, da servire frullate con un trito di mandorle, semi di girasole e un filo di olio. Senza dimenticare i risotti, magari uno orientale al curry, piselli e tofu, oppure una zuppa alle verdure con noodles, zenzero, tofu e lime. E, perché no, una bella pasta aglio, olio e peperoncino piccantissimo, per infuocare gli animi e la festa.

Secondi piatti e contorni

Per i secondi le possibilità sono tante, a partire dall’arrosto di seitan, alle bistecche di soia da preparare alla pizzaiola con formaggio vegan. Ma anche flan di patate e fagiolini, torte salate ai porri e patate, alle zucchine, agli spinaci e formaggio veg, passando per i funghi, i peperoni e le zucchine ripiene, quindi polpettone di verdure e ceci e parmigiana di melanzane. Per i contorni basta sbizzarrirsi con patate al forno con pepe rosso e peperoncino, verdure in pastella, salvia fritta, insalate corpose di frutta e verdura, ma anche carpacci di frutta insaporiti con oli aromatizzati e spezie.

Dolci

Dolci

Anche per i dolci la fantasia potrà permettere la realizzazione di incredibili bontà, senza l’utilizzo di prodotti e derivati di origine animale. Via libera ai biscotti al cioccolato con crema ai frutti di bosco, torte e crostate, budini con latte vegetale, frutta candita e ovviamente pandoro e panettone vegan. Che siano casalinghe o di produzione, l’importante è acquistare un articolo sano, goloso e rispettoso per un Natale davvero cruelty free.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Biscotti con gocce di cioccolato, ricetta vegan