Fracking: funzionamento e rischi della fratturazione idraulica

Fracking: funzionamento e rischi della fratturazione idraulica

Fracking è un termine inglese utilizzato per indicare la tecnica relativa alla fratturazione idraulica, impiegata per estrarre petrolio o gas dai giacimenti sotterranei. Questo filmato, realizzato da National Geographic, spiega in modo semplice e piuttosto chiaro in cosa consiste: nella prima fase il suolo viene perforato fino alla profondità in cui si trova lo strato […]

Fracking è un termine inglese utilizzato per indicare la tecnica relativa alla fratturazione idraulica, impiegata per estrarre petrolio o gas dai giacimenti sotterranei. Questo filmato, realizzato da National Geographic, spiega in modo semplice e piuttosto chiaro in cosa consiste: nella prima fase il suolo viene perforato fino alla profondità in cui si trova lo strato roccioso contenente la materia da ricavare, poi nel tubo introdotto è iniettata dell’acqua a pressione elevata con l’aggiunta di sabbia, ghiaia o altro materiale. Questo provoca delle vere e proprie fratture nella roccia, che facilitano così la liberazione del greggio o del gas verso la superficie. La tecnica è stata utilizzata per la prima volta alla fine degli anni ’40, ma nell’ultimo decennio sempre più paesi l’hanno proibita, in quanto ritenuta potenzialmente dannosa per falde acquifere, per l’aria e per il terreno.

Seguici anche sui canali social