• GreenStyle
  • Consumi
  • Viaggi, vacanze e ferie per l’estate 2020: le norme anti Covid-19

Viaggi, vacanze e ferie per l’estate 2020: le norme anti Covid-19

Viaggi, vacanze e ferie per l’estate 2020: le norme anti Covid-19

I viaggi per l'estate 2020 devono inevitabilmente tenere conto delle normative anti Covid-19, ecco quali sono le principali e alcuni consigli utili.

L’estate 2020 sarà senza dubbio una stagione particolare per i viaggi. Le misure di sicurezza presenti nei Paesi in Fase 2 o in quelli ancora in lockdown hanno imposto un profondo ripensamento delle normali abitudini vacanziere. In molti non viaggeranno affatto, mentre altri saranno chiamati al rispetto di alcune norme anti Covid-19 per assicurare un sicuro svolgimento delle proprie vacanze.

In primo luogo è opportuno ricordare di affidarsi al buon senso, evitando rischi inutili. Da ricordare che per vacanze e viaggi sicuri è bene affidarsi alle normative diffuse da Stati e Regioni di destinazione. Questi ultimi potrebbero adottare misure anti Covid-19 specifiche per la loro situazione, risultando non in linea con gli standard della località di provenienza. Si consiglia quindi di consultare i siti dei singoli enti locali per conoscere eventuali pratiche specificamente richieste a chi arriva da fuori Regione.

Viaggi e vacanze per l’estate 2020: norme anti Covid-19

Lavare mani
Fonte: Foto di ivabalk da Pixabay

Viaggi, norme anti Covid-19

Alcune delle norme anti Covid-19 sono rappresentate da quelle consigliate per chiunque si rechi in luogo pubblico. Innanzitutto occorre indossare sempre la mascherina qualora non sia possibile rispettare la distanza di sicurezza di almeno 1 metro. All’ingresso di hotel, stazioni, ristoranti e in ogni caso dopo un contatto con superfici a rischio è consigliato igienizzare le mani, evitando di toccare il volto.

Le strutture ricettive devono essere dotate dei presidi necessari a garantire le principali norme di sicurezza, come il posizionamento di dispenser di gel o salviette igienizzanti. In caso di viaggio in treno, aereo o altro mezzo pubblico indossare sempre la mascherina ed evitare contatti fisici con persone non appartenenti al proprio gruppo. Igienizzare le mani sia prima di salire che dopo la discesa.

Per chi viaggia in auto è consigliato di igienizzare le mani prima e dopo il rifornimento di carburante in self-service. Igienizzazione non obbligatoria, ma opportuna anche prima di rientrare nell’abitacolo dopo una sosta.

Per quanto riguarda le mete finali si ricorda che alcune spiagge prevedono un accesso regolato da procedure di registrazione preventiva. Discorso analogo a quello previsto da alcune Regioni, come la Sardegna: quest’ultima ad esempio chiede la compilazione di un’autocertificazione in merito alle condizioni di salute attuali e relative ai 21 giorni precedenti.

Più in generale è richiesto il rispetto delle norme specifiche previste da ciascun servizio di mobilità, struttura ricettiva o ristorante. L’Italia ha adottato misure speciali per l’accesso agli stabilimenti balneari, alle spiagge libere e al mare:

  • 1 metro di distanza minima in spiaggia, ma anche mentre si fa il bagno in mare;
  • Utilizzo esclusivo di ombrelloni, lettini e sedie sdraio da parte del gruppo che le ha noleggiate;
  • Obbligo di fornire le proprie generalità, che verranno conservate per 14 giorni al fine di rintracciare i presenti in caso di eventuali positivi emersi in seguito;

Stazione treni
Fonte: Foto di Rebecca Holm da Pixabay

Suggerimenti per l’estero

Seppure in misura limitata potrebbe essere consentito ad alcuni il recarsi all’estero per le vacanze. In questo caso occorre prestare attenzione alle normative italiane limitatamente ai confini nazionali, successivamente a quelle del Paese di destinazione. Il consiglio è quello di consultare prima di partire il sito “Viaggiare Sicuri” del Ministero degli Esteri, dove è presente un focus sul Coronavirus, e del Ministero della Salute, dove sono disponibili indicazioni sanitarie aggiornate e norme relative ai vari Stati.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Coronavirus: 5 consigli per evitare il contagio