Viaggi in coppia: come ridurre spese e consumi

Viaggi in coppia: come ridurre spese e consumi

Quando si tratta di viaggi in coppia è bene ricordare alcuni consigli e suggerimenti, utili per limitare le spese e i consumi durante la vacanza.

All’interno di una relazione duratura prima o poi arriva il momento di programmare dei viaggi in coppia. Eventualità temuta da alcuni e che se non gestita correttamente può minacciare la stabilità del “duo”. Tra i rischi principali la scarsa sintomia durante la vacanza, gli imprevisti, ma anche le questioni economiche legate a spese e consumi.

Anche in caso di coppie collaudate potrebbe essere utile qualche accorgimento per limitare le spese e i consumi. Ecco quindi che programmare i propri viaggi in maniera opportuna si rivela un’arma in più, insieme ad altri consigli e suggerimenti. Diversi gli aspetti di cui tenere conto, come vedremo più avanti.

Viaggi in coppia: come ridurre spese e consumi

Firenze
Fonte: Foto di Openpics da Pixabay

Viaggi in coppia: destinazione, trasporti e bagagli

I viaggi in coppia possono rivelarsi un aiuto sotto alcuni aspetti, un po’ meno per altri. Ecco quindi che scegliere la propria destinazione incide in maniera evidente, soprattutto se la scelta cadrà su una città o una località che può essere visitata facilmente a piedi o in bici. Del tutto gratuito il primo metodo, solitamente molto economico il secondo. In entrambi i casi si eviteranno i costi legati ai mezzi pubblici o al noleggio di un’auto.

Stesso discorso vale per il tenore di vita delle città, che può influire e non poco sui costi di soggiorno. Viaggiare in coppia permette in generale di usufruire di camere doppie o matrimoniali a prezzi vantaggiosi rispetto alla singola. Come per i single è bene ricordare che per risparmiare può essere utile alloggiare in strutture situate al di fuori del centro storico o non direttamente affacciate sul mare.

Per i grandi spostamenti, laddove possibile, il treno si conferma di solito la scelta economicamente migliore. Possibili alternative low-cost sono il cicloturismo o il car pooling. Se necessario un trasporto aereo è bene ottimizzare gli spazi in valigia, così da potersi permettere soltanto bagagli a mano o al più un solo imbarco in stiva. Il vantaggio sarà relativo alle tariffe del volo, che risulteranno sensibilmente più basse.

Mappa cartina viaggi
Fonte: Foto di Free-Photos da Pixabay

Mangiare e prenotazioni

Capitolo cibo. Mangiare quando si parte per dei viaggi in coppia può rivelarsi costoso, soprattutto se si tende ad andare al ristorante tutte le volte. Oltre che dispensiosa, tale pratica non è strettamente necessaria all’interno di una vacanza. Anche per chi vuole provare i sapori locali. Meglio affidarsi a un panino comprato al supermercato o allo street food, scegliendo per l’eventuale “cenetta” un locale tipico.

Può essere utile affidarsi a siti che raccolgono le testimonianze degli utenti e permettono di conoscere meglio l’offerta enogastronomica dei vari ristoranti/locali tipici. Prenotare è sempre il consiglio d’oro quando si cerca di risparmiare durante le proprie vacanze. Questo perché è possibile organizzare nel dettaglio attrazioni e piaceri culinari, evitando la spiacevole sorpresa di trovare il posto scelto pieno (essendo costretti magari ad alternative meno economiche e soddisfacenti).

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Una spiaggia riscaldata per prendere il sole in inverno