Viaggi: come organizzare borse, valigie e trolley

Viaggi: come organizzare borse, valigie e trolley

Fonte immagine: iStock

Prima di partire per i vari viaggi è bene dedicare qualche momento alla preparazione di borse, valigie e trolley, elementi essenziali di una vacanza.

Organizzare i viaggi non prevede soltanto la scelta della destinazione o dei luoghi da visitare una volta arrivati. Diversi sono gli aspetti logistici di cui tenere conto, non ultimo quello dei bagagli. Borse, valigie e trolley possono rappresentare una sfida, soprattutto se non si ha ben chiaro cosa portare con sé e di quali vestiti od oggetti si potrà avere bisogno.

Ecco quindi che si rivela opportuno dedicare all’organizzazione di borse, valigie e trolley un momento specifico. Evitare bagagli inutili e pesanti può rivelarsi una delle chiavi per il successo delle proprie vacanze. Oltre chiaramente a permettere un certo risparmio economico, ad esempio evitando di riporre un ulteriore elemento in stiva.

Viaggi: come organizzare borse, valigie e trolley

Borse valigie trolley
Fonte: Foto di tookapic da Pixabay

Viaggi, organizzare borse, valigie e trolley

Innanzitutto la prima cosa da fare per organizzare al meglio borse, valigie e trolley è quella di resistere alla tentazione di essere “pronti a tutto”. Se un lato prepararsi alle condizioni climatiche e alle attività scelte si rivela una mozza azzeccata, dall’altro esagerare con le “precauzioni” può portare soltanto a bagagli troppo ingombranti. In linea di principio portare con sé soltanto quello che verosimilmente potrà rivelarsi utile.

Le scarpe sono uno dei punti dolenti quando si parte. La tentazione di portarne più del necessario è alta, soprattutto in caso di viaggi itineranti. In linea di massima si può optare per una scarpa comoda, da utilizzare sia per il viaggio che per camminare nel centro storico delle città. A meno di particolari esigenze si potrà affiancare tali calzature con un altro paio, più eleganti o adatte al trekking, a seconda delle attività programmate durante la vacanza. Extra un paio di ciabatte, utilizzabili sia per girare in camera quando si è in hotel che per la doccia o l’eventuale bagno al mare.

Arrotolare magliette, camicie e pantaloni permette non soltanto di ottimizzare gli spazi, ma anche di ridurre le pieghe sui vestiti. Evitare troppi capi, cercando di riutilizzare per il viaggio di andata e ritorno gli stessi capi. A meno di particolari condizioni climatiche evitare di cambiare vestito ogni giorno, soprattutto per le passeggiate diurne nei centri cittadini.

Biancheria intima e calzini vanno presi nel giusto numero, evitando di portarne più di quanti serviranno a coprire le giornate di vacanza. Inoltre possono rivelarsi degli ottimi tappa buchi. I calzini possono infine essere riposti nel secondo paio di scarpe, quello da portare in valigia, così da evitare che si deformino e recuperare un po’ di spazio.

Chi soggiorna in hotel o B&B può solitamente fare a meno di asciugamani e accappatoio, così come dei prodotti per il bagno (shampoo e bagnoschiuma). Discorso valido soprattutto per chi si sposta in aereo, dove vigono limitazioni sia per il peso delle valigie che per il volume di liquidi trasportabile.

Ingannare il tempo durante gli spostamenti può essere importante, ma occhio agli spazi. Un buon libro può aiutare, ma nel caso se ne vogliano portare di più potrebbe risultare utile scegliere un lettore di e-book.

Fonte: Foto di Free-Photos da Pixabay

Le cose da non dimenticare

I documenti d’identità sono tra le cose più importanti durante un viaggio, soprattutto quando si viaggia all’estero. Tenerli sempre a portata di mano e sotto controllo. Associarli a eventuali biglietti aerei, ferroviari o marittimi può essere utile per evitare di dimenticare gli uni e gli altri.

Altre cose da non dimenticare sono lo spazzolino da denti e i prodotti da bagno personali, ma anche i farmaci eventualmente prescitti dal proprio medico. Importante non dimenticare i caricabatterie dei propri dispositivi elettronici, smartphone in testa. Proprio il “telefonino” potrebbe rivelarsi un’arma in più in caso di strada sbagliata o di necessità di soccorso. In alcuni Paesi può essere necessario portare con sé un adattatore universale.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Una spiaggia riscaldata per prendere il sole in inverno