Verde pubblico a Milano, è boom grazie alla campagna del Comune

Verde pubblico a Milano, è boom grazie alla campagna del Comune

Sempre più verde pubblico tra le piazze e le vie di Milano grazie a cittadini e aziende grazie a una campagna di Palazzo Marino.

Il verde cittadino a Milano non è mai stato così in forma. Sempre più cittadini milanesi e aziende hanno scelto di aderire alla campagna di Palazzo Marino “Cura e adotta il verde pubblico”, attraverso la quale saranno proprio i milanesi a prendersi cura della propria città. Iniziativa aperta ai negozi, ai locali, ai condomini, ma anche ai singoli cittadini, istituti scolastici e università

Il risultato è un crescente numero di aree curate, più o meno grandi, nelle quali piante e verde contribuiscono a rendere Milano una città più a misura d’uomo. Dalle prime fasi di sperimentazione a oggi le gli accordi di sponsorizzazione o di collaborazione con il Comune si sono moltiplicati, passando da 50 a 504 per un’area totale di circa 288mila metri quadrati.

Al centro delle molte iniziative intraprese da soggetti come Luxottica e City Art (in collaborazione con Fondazione SoutHeritage per l’Arte Contemporanea e Open Design School), ma anche di diversi negozianti e condomini, anche aree particolarmente note di Milano come piazza della Scala, piazza Duca d’Aosta e piazzala Cadorna. Un successo per la campagna di Palazzo Marino a sostegno del verde pubblico che permetterà al Comune di intervenire su diversi fronti, come sottolineato dall’assessore Pierfrancesco Maran:

Ci permette di sperimentare modelli nuovi di cura del verde rispetto alla tradizionale gestione da parte del Comune e di concentrare più risorse in altre aree, anche e soprattutto periferiche. Ora la sfida è di allargare il raggio d’azione ai grandi parchi che, come succede oggi a Citylife e alla biblioteca degli Alberi di Porta Nuova, respirano grazie alla manutenzione da parte dei privati.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Top Green Influencer: intervista ad Alfonso Pecoraro Scanio