Vaccini: il tribunale di Lamezia condanna il Ministero

Vaccini: il tribunale di Lamezia condanna il Ministero

Il tribunale di Lamezia ha stabilito un un nesso causale tra la vaccinazione esavalente e la patologia di cui soffre un minore.

Succede a Lamezia: un tribunale ha deciso di condannare il Ministero della Sanità, a causa di una patologia di cui soffrirebbe un minore, causata, secondo quanto stabilito, da vaccinazione esavalente. La notizia viene riportata dalla Gazzetta del Sud che racconta tutta la storia del minorenne.

Minore malato per anni a causa di un vaccino

Riconosciuta causalità tra malattia e vaccino

Il ragazzo di 17 anni è condannato a vivere solo con l’ausilio delle macchine dal compimento di un anno di età. Pochi mesi dopo essere stato sottoposto alla vaccinazione esavalente contro difterite, tetano, pertosse, poliomielite ed epatite B, si è ammalato gravemente.

I genitori negli anni si sono rivolti a tantissimi specialisti in diverse zone d’Italia e al Bambino Gesù senza, purtroppo,arrivare ad una diagnosi; anche se è stato accertato «il nesso causale tra vaccinazione anti epatite B e condizioni patologiche». Presentata dunque presentata istanza contro il Ministero che è stata finalmente, dopo anni, accolta. Il Ministero è stato condannato.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: decima lezione