Vacanze 2020 in Italia: oltre 200 proposte da Legambiente e TCI

Vacanze 2020 in Italia: oltre 200 proposte da Legambiente e TCI

Fonte immagine: Via degli Dei / Legambiente e Touring Club Italiano

Vacanze 2020 per molti all'insegna dei piccoli spostamenti e della mobilità dolce, ecco le oltre 200 proposte di Legambiente e Touring Club Italiano.

Per molti degli italiani le vacanze 2020 saranno all’insegna del turismo interno e a corto raggio. Da Legambiente e Touring Club Italiano oltre 200 proposte di viaggio per riscoprire la propria Regione o avventurarsi un po’ lungo lo Stivale. Cammini storici, percorsi in bici, ma non solo. Diverse le possibilità, incluse mete marine o lacustri a “cinque vele”.

Vacanze contraddistinte dal distanziamento fisico, ma anche dalla condivisione sociale e culturale. Questo il contenuto della guida online “Vacanze Italiane“, lanciata da Legambiente e TCI. Un viaggio alla riscoperta dell’Italia “vicina, ma inesplorata”. Giorgio Zampetti, direttore generale di Legambiente:

Con la guida Vacanze Italiane raccontiamo quel turismo di prossimità che fa bene all’Italia. Partendo dalle bellezze dell’entroterra con i borghi, aree meravigliose e poco conosciute, cammini e vie storiche, ciclovie, per poi spostarci in quelle località di mare e di lago capaci di unire tutela e sostenibilità ambientale. La stagione estiva di quest’anno sarà molto particolare.

Porta con sé i segni di una pandemia che ha colpito l’Italia e il mondo intero e ci costringerà al distanziamento fisico, ma può diventare l’occasione per riscoprire un turismo di prossimità, più sostenibile e legato alla mobilità dolce, scoprendo luoghi da nord a sud del Paese che non ci aspettiamo, all’insegna del rispetto e della scoperta di un grande patrimonio ambientale e culturale.

Tra gli itinerari proposti 63 dedicati alle vacanze a piedi, 43 da percorrere in bici, 13 a cavallo. Sette le proposte interregionali di lunga percorrenza. Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano:

Le proposte raccolte in Vacanze Italiane esprimono un forte senso di appartenenza al Paese. Tra queste mi preme sottolineare quelle che si raccordano idealmente ad un’idea suggestiva e strategica di Giuseppe De Rita: promuovere l’Appennino la spina dorsale dell’Italia. L’Appennino è un tema del nostro futuro, fondamentale per la regolamentazione delle acque e la difesa del suolo, ma è anche il luogo dove sono racchiuse straordinarie memorie culturali, artistiche, devozionali, di vita comunitaria.

Vacanze 2020, itinerari

Costa dei Trabocchi
Fonte: Costa dei Trabocchi / Legambiente e Touring Club Italiano

Proprio l’Appennino è al centro di uno dei viaggi “inaspettati” indicati in “Vacanze Italiane”. Si tratta del Cammino dei Briganti: 100 km tra Abruzzo e Lazio tra natura selvaggia e borghi medievali. Seguendo le orme dei briganti della Banda di Cartore si attraverseranno Val de Varri e Valle del Salto, raggiungendo infine le pendici del Monte Velino.

Sempre in Abruzzo è possibile viaggiare in bici lungo la Costa dei Trabocchi o avventurarsi in trekking sulla Majella Orientale. Per chi vuole avventurarsi più a nord previsti percorsi in e-bike tra i castagni e i villaggi di montagna situati ai piedi del Monte Cervino (Valle d’Aosta). Sulle Alpi liguri sarà possibile trascorrere una settimana in 5 rifugi della Val Chisone (TO), tra antiche malghe e i “sapori della Cucina Bianca in Valle Arroscia”.

Chi ama il trekking potrà scoprire i sentieri delle farfalle nell’OltrePò pavese o lo straordinario cammino noto come “Selvaggio Blu“. Quest’ultimo è situato lungo la costa orientale sarda. Da non dimenticare le escursioni sugli asini lungo le mulattiere dei Monti Sibillini e della Valnerina.

Altro esempio di viaggio inaspettato vede protagonista il Molise. Consigliata la riscoperta dei “paesaggi di roccia” di borghi quali Pietrabbondante (IS), Bagnoli del Trigno (IS) e Pietracupa (CB). Per chi cerca un po’ di “adrenalina” è possibile sperimentare il “Volo dell’Angelo” o il ponte tibetano sulle Dolomiti Lucane. Si tratta soltanto di alcuni esempi, con diverse altre proposte contenute nella guida online di Legambiente e Touring Club Italiano.

Proposte interregionali e località marine e lacustri

Le 7 proposte interregionali consigliate nella guida Vacanze Italiane portano in viaggio per diverse Regioni Italiane. Un esempio è l’Alta Via dei Parchi, con partenza in Provincia di Parma e arrivo in quella di Pesaro Urbino. C’è poi il Cammino delle Terre Mutate, un percorso in 14 tappe da Fabriano a L’Aquila. La Via degli Dei è un itinerario (130 km) che attraversa l’Appennino Tosco-Emiliano collegando Piazza Maggiore a Bologna con Piazza della Signoria a Firenze.

Gli amanti del trekking possono percorrere la Via di San Francesco tra Umbria, Toscana e Lazio. Chi preferisce la bici può optare per la Ciclovia degli Appennini (oltre 2600 km su strade a basso traffico, 42 tappe). Affascinate e storica la Via della Lana e della Seta, 130 km tra borghi, cime e vallate, con partenza da Bologna e arrivo a Prato. Con Italia Coast to Coast si percorreranno le 18 tappe a piedi (9 se in bici) che collegano idealmente il Conero (Marche) al Monte Argentario (Toscana).

Legambiente invita a scoprire le quindici località Bandiere Blu premiate con le Cinque Vele. L’elenco completo è disponibile sul sito https://www.legambiente.it/guida-blu/.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Una spiaggia riscaldata per prendere il sole in inverno