L’urina umana diventa fertilizzante per i campi

L’urina umana diventa fertilizzante per i campi

Fonte immagine: Istock

L'urina umana potrebbe essere un fertilizzante molto potente: è nato un progetto per trasformarla in materiale da utilizzare nei campi.

Dai cugini francesi un esperimento interessante che potrebbe cambiare l’agricoltura biologica: a Parigi verrà utilizzata l’urina umana come fertilizzante nei campi. Per dieci giorni sono stati testati i Naturinoir, veri e propri orinatoi posizionati in strada che hanno permesso la raccolta dell’urina di circa 400 persone, poi distribuita nei campi.

Gli orinatoi erano nei pressi di due stazioni e avevano un serbatoio posto sul retro dell’installazione che raccoglieva le urine e, al posto di scaricarle nelle acque reflue, le ha destinate a uno scopo più nobile: fertilizzare i campi. Un modo diverso di sfruttare una risorsa assolutamente naturale e a costo 0.

L’iniziativa è stata lanciata dall’azienda Ecosec, cooperativa impegnata in progetti ambientali in ambito locale.  Benjamin Clouet di Ecosec ha spiegato a margine del progetto che l’urina è sterile e che l’80% di ciò che il corpo umano scarta come rifiuti può essere usato come fertilizzante, ma il problema è che con il sistema attuale si finisce con l’inquinare gli ambienti acquatici.

Gli scarichi delle acque e le tubature sono pieni di urina inquinante. Il futuro, però, potrebbe avere una nuova veste: l’urina umana potrebbe essere finalmente riutilizzata a beneficio di tutti, estendendo il progetto ai comuni limitrofi.

Urina come fertilizzante: non solo Francia

La Francia non è, però, l’unica: anche in America e Svezia sono state adottate soluzioni simili.
Quest’ultima addirittura dal 1990 separa l’urina dalle acque all’origine. Una tecnica che favorisce il riciclo dei nutrienti concentrati nelle urine: 85% di azoto e 65% di fosforo. Semplice anche se poco conosciuta.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle