• GreenStyle
  • Pets
  • Tubercolosi bovina nel cibo raw per gatti: allarme in UK

Tubercolosi bovina nel cibo raw per gatti: allarme in UK

Tubercolosi bovina nel cibo raw per gatti: allarme in UK

Fonte immagine: Pixabay

In un alimento raw per gatti è stato scovato il bacillo della tubercolosi bovina, 50 i felini contagiati: succede nel Regno Unito.

È allarme nel Regno Unito per la distribuzione di cibo per gatti contaminato dal bacillo della tubercolosi bovina, dopo il contagio di circa 50 felini e di un paio di proprietari. A confermarlo sono i ricercatori dell’Università di Edimburgo, così come riferisce l’Independent, tanto da spingere le autorità ad avviare un piano di richiamo del prodotto.

L’alimento per gatti in questione è il Wild Venison di Natural Instinct, un marchio diffuso nel Regno Unito e specializzato nelle diete raw di elevata qualità per felini domestici. Secondo quanto riferisce l’Independent, i ricercatori hanno incominciato a indagare sui cibi per quadrupedi più diffusi, dopo aver ricevuto notizia di sei gatti contagiati dalla tubercolosi: gli animali provenivano da sei studi veterinari diversi, sparsi per tutta la Gran Bretagna. Considerando come gli animali colpiti fossero tutti accuditi in casa, senza possibilità di uscire all’esterno, gli esperti si sono subito indirizzati sul cibo industriale come possibile fonte di trasmissione della malattia: da escludere, infatti, è la possibilità che questi quadrupedi siano entrati in contatto con roditori o altri animali infetti.

Dalle indagini, è emersa la presenza del bacillo della tubercolosi bovina in un lotto di cibo crudista distribuito dalla sopracitata azienda. In totale, il contagio ha coinvolto circa 50 esemplari e due proprietari. Danièlle Gunn-Moore, del dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Edimburgo, ha così commentato le evidenze rilevate:

Abbiamo trovato prove circostanziali che questi casi di tubercolosi nei gatti siano dovuti a un particolare marchio di cibo raw. Non tutti gli animali infettati dal batterio svilupperanno la malattia, ma incoraggiamo i proprietari preoccupati per i loro animali di eseguire una visita veterinaria.

Il ritiro del prodotto dal mercato risalirebbe allo scorso dicembre e oggi non è più presente nel listino della società britannica, come confermato da un portavoce:

Possiamo assicurare ai nostri clienti che Natural Instinct ha seguito, e continua a seguire, ogni standard alimentare e norma igienica richiesta per produrre un cibo raw per animali da immettere sul mercato. Sebbene non produciamo e vendiamo più questo prodotto, continuiamo a lavorare con la Food Standards Agency e tutte le relative organizzazioni. Non solo come parte delle indagini su questo prodotto, ma anche per assicurare i più elevati standard per tutta l’industria.

Fonte: Independent

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta