Trump insiste: “Sono il Presidente più verde di sempre”

Trump insiste: “Sono il Presidente più verde di sempre”

Fonte immagine: Pixabay

Trump si elegge il Presidente più verde di sempre, dopo le affermazioni analoghe di pochi giorni fa: scatta la protesta, per gli attivisti è green-washing.

Donald Trump insiste nel definirsi un ecologista convinto. Dopo aver dichiarato di essere “un vero ambientalista”, nel corso di un evento in Pennsylvania per la campagna elettorale, il Presidente degli Stati Uniti rimarca le sue visioni. Approfittando di un incontro con gli elettori a Jupiter, in Florida, il magnate si è autodichiarato “il Presidente più verde di sempre dai tempi di Roosevelt”.

Trump ha approfittato dell’evento per elencare le sue ultime scelte in campo ambientale. In particolare, il Presidente ha parlato con enfasi della decisione di bloccare per 10 anni l’estrazione di petrolio e gas da alcune coste della Florida, della Georgia e della Carolina del Sud. Ed è proprio nell’enunciare questo traguardo, che il tycoon ha deciso di attribuirsi la palma di “presidente più verde di sempre”:

Il numero uno da Teddy Roosevelt. Chi avrebbe mai pensato che Trump potesse essere il più grande ambientalista? Lo sono. Lo sono. Ci credo fortemente.

Le dichiarazioni di Trump hanno nuovamente sollevato il malcontento dei gruppi ambientalisti a stelle e strisce, così come già accaduto per le precedenti affermazioni in Pennsylvania. Gli oppositori sostengono che il Presidente sia cercato di fare “green-washing” dei suoi quattro anni alla Casa Bianca, per raggiungere nuovo elettorato in vista delle urne a novembre.

Trump: rispondono i media e Biden

Anche la stampa a stelle e strisce è stata colta di sorpresa dalle affermazioni del magnate, tanto che diversi quotidiani hanno deciso di smentire pubblicamente quanto annunciato. Il New York Times, ad esempio, specifica:

Il Presidente Trump – il quale ha voluto l’uscita dagli accordi di Parigi sul cambiamento climatico, allentato le restrizioni sull’inquinamento atmosferico, rimosso le protezioni sull’inquinamento dell’acqua ed eliminato i cambiamenti climatici dalla lista delle minacce alla sicurezza nazionale – si è mostrato di fronte ai sostenitori di Jupiter per dichiararsi “un grande ambientalista”. […] E non è tutto: dietro al podio con lo stemma presidenziale, Trump ha dichiarato – in assenza di prove – che eleggere Biden determinerebbe “danni permanenti” all’ambiente.

Biden non ha voluto lasciare cadere nel vuoto le accuse e, in un intervento sulla piattaforma Twitter, ha affermato:

Solo pochi mesi fa Donald Trump stava pianificando l’estrazione di petrolio e di gas dalle coste della Florida. Ora, a 56 giorni dalle elezioni, dice convenientemente di aver cambiato idea. Incredibile.

Diversi ambientalisti hanno approfittato dei social per chiedere ai due candidati di non usare il tema ecologista a mero scopo elettorale: la protezione dell’ambiente dovrebbe essere un argomento superiore alle singole appartenenze politiche.

Fonte: New York Times

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle