• GreenStyle
  • Salute
  • Troppo tempo in piedi aumenta il rischio di malattie cardiache

Troppo tempo in piedi aumenta il rischio di malattie cardiache

Troppo tempo in piedi aumenta il rischio di malattie cardiache

Fonte immagine: Pixabay

Rimanere troppo tempo in piedi può causare malattie cardiache: è quanto emerge da un nuovo studio canadese che ha analizzato diversi casi specifici.

Se fate un lavoro che vi obbliga a rimanere in piedi per tante ore al giorno avete il doppio delle probabilità di sviluppare malattie cardiache. Una notizia strana, in controtendenza rispetto a quanto abbiamo sempre saputo ossia che fare un lavoro sedentario porta a gravi problemi di salute. Ovviamente questa affermazione resta vera, ma a quanto pare anche stare troppo in piedi porta con sé una serie di problemi.

Secondo una ricerca svolta dagli scienziati in Ontario, Canada, chi è a rischio di malattie cardiache, aborti e problemi alla schiena sono quelle persone che trascorrono gran parte della loro giornata in piedi. Il motivo è che il sangue si abbassa verso le gambe e mette a dura prova il cuore che fatica il doppio per ricondurlo anche nelle altre parti del cuore. Gli esperti raccomandano così di trovare sempre dei momenti per sedersi durante l’arco della giornata lavorativa.

Lo stesso studio è stato condotto dai ricercatori Work & Health di Toronto, Canada, che per 12 anni hanno seguito diverse persone analizzando le loro abitudini lavorative. Ovviamente, le persone prese come casi di studio, non avevano malattie cardiache.

Nei 12 anni seguenti però gran parte delle persone sotto esame che avevano una vita lavorativa che li obbligava a stare in piedi quasi tutto il giorno ha riportato la comparsa di malattie e problematiche cardiache, vene varicose e dolori alla schiena. Insomma, stare in piedi fa bene, ma non bisogna esagerare.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social