Tronchetto di Natale vegan: ricetta senza uova e latte

Tronchetto di Natale vegan: ricetta senza uova e latte

Fonte immagine: Pixabay

Come preparare un ottimo tronchetto di Natale da servire agli ospiti durante le feste: ecco la versione vegana, completamente priva di uova e latte.

Il tronchetto di Natale appartiene alla lista dei dolci che non possono mancare nella tavola delle feste. Si chiama anche “ceppo di Natale” e si caratterizza proprio per la forma che ricorda un tronco di legno, da presentare sia singolo sia arricchito da alcuni nodi laterali.

La ricetta originale prevede una copertura a base di cacao e una farcitura che può essere realizzata utilizzando semplice marmellata, crema al caffè oppure crema di marroni. La variante vegana – che non ha nulla da invidiare al dolce tradizionale – può essere realizzata senza utilizzare le uova e il latte vaccino. Al contrario è possibile adoperare latte di soia, panna vegetale e burro vegano. Ecco gli ingredienti e la procedura per la preparazione dell’impasto, del ripieno e della copertura.

Rotolo da farcire

Latte di soia

Per preparare il tronchetto di Natale, innanzitutto, è necessario predisporre gli ingredienti per ottenere la base da arrotolare:

  • 200 grammi di farina 00;
  • 50 grammi di amido di mais;
  • 220 millilitri di latte vegetale di soia;
  • 100 grammi di zucchero di canna;
  • 10 grammi di lievito per dolci;
  • 100 grammi di burro vegano.

Il primo step consiste quindi nella realizzazione della base che dovrà poi essere trasformata in rotolo da farcire e decorare successivamente, una volta sfornato e lasciato raffreddare. È necessario estrarre dal frigorifero il burro vegano in modo che diventi abbastanza morbido, da mescolare insieme allo zucchero di canna usando una frusta. A questo punto si devono aggiungere gli ingredienti solidi, come la farina e il lievito ma anche l’amido di mais, versando anche il latte in modo da ottenere un impasto privo di grumi.

L’impasto deve essere versato in una teglia piatta dai bordi bassi, livellandolo con cura. Deve cuocere in forno caldo a 200 gradi per circa dieci minuti e, una volta estratto, deve essere coperto con della carta di alluminio in modo che si raffreddi senza tuttavia seccarsi.

Bagna e ripieno

Succo arancia

Una volta ottenuta la base del tronchetto, è preferibile usare della bagna per fare in modo che diventi sufficientemente morbida e pronta per essere arrotolata. La bagna può essere realizzata miscelando insieme.

  • succo d’arancia;
  • acqua naturale;
  • la punta di un cucchiaio di succo di agave.

La bagna deve essere usata per inumidire la base del rotolo prima di spalmarci sopra il ripieno prescelto. A tal proposito, c’è chi adopera della semplice marmellata e anche chi usa della crema di marroni molto intensa. Una variante, infine, è data dalla crema al caffè preparata miscelando del caffè liquido con zucchero a velo e panna liquida vegetale. Una volta farcita, la base del dolce deve essere arrotolata con attenzione modellando un vero e proprio tronco cilindrico, da riporre in frigorifero per alcune ore coperto da carta di alluminio.

Copertura e decorazione

Cioccolato fondente

Anche le possibili coperture del tronchetto sono molteplici, dal semplice frosting al cacao alla ganache al cioccolato. Il primo si ottiene montando burro vegano, zucchero di canna e cacao amaro fino a ottenere una crema spumosa. La seconda, infine, si prepara sciogliendo sul fornello panna vegetale e cioccolato fondente. In entrambi i casi, la copertura deve essere spalmata delicatamente su tutta la superficie del tronchetto, adoperando poi una forchetta per delineare la “corteccia”.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Biscotti con gocce di cioccolato, ricetta vegan