Trivelle, Greenpeace: invito Pd all’astensione è anti-democratico

Trivelle, Greenpeace: invito Pd all’astensione è anti-democratico

Critiche da Greenpeace al Partito Democratico dopo l'invito dem all'astensione dal voto in occasione del referendum anti-trivelle del 17 aprile.

Torna a farsi sentire Greenpeace a sostegno del referendum anti-trivelle del 17 aprile 2016. Lo fa questa volta in risposta a quello che ha definito uno vero e proprio “svilimento della democrazia”, operato secondo quanto pubblicato da AGCOM dal Partito Democratico.

Secondo quanto riferisce l’associazione il Pd avrebbe invitato i propri iscritti ad astenersi dal voto in occasione del referendum anti-trivelle previsto il 17 aprile 2016. Dura la critica di Andrea Boraschi, responsabile energia e clima di Greenpeace:

Come può il PD, che porta nel proprio nome il richiamo alla sovranità popolare, svilire così gravemente un istituto fondamentale di democrazia diretta come il referendum? Per una forza politica che vorrebbe fare della partecipazione dei cittadini alle scelte uno dei suoi tratti distintivi, invitare al non voto è incoerenza pura.

Un invito quello dei vertici del Pd che rientrerebbe, prosegue l’associazione, in una più generale strategia di affossamento del quesito referendario. Lo stesso Boraschi conclude affermando come tale strategia non porterà al Governo, malgrado tutto, i frutti sperati:

Crediamo che gli italiani respingeranno l’invito all’astensione del PD, partecipando numerosi al referendum del 17 aprile, e votando Sì per fermare le trivelle.

Non è tuttavia l’unica polemica che vede in questi giorni coinvolta la direzione Pd. Nelle ultime ore si stanno moltiplicando le iniziative per giungere al ritiro degli emendamenti “dem” presentati al decreto che interessa la questione acqua pubblica.

Secondo quanto sostengono SEL e Movimento 5 Stelle tali modifiche tradirebbero quello che è lo spirito del risultato referendario consegnando di fatto l’acqua ai privati. Accuse respinte al mittente dal Pd, che dovrà però ora fare i conti anche con una petizione promossa dal Forum italiano dei movimenti per l’acqua.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

4women4earth: intervista a Valentina Vezzali