• GreenStyle
  • Salute
  • Tinture per capelli: massimo 6 all’anno, rischio tumore al seno

Tinture per capelli: massimo 6 all’anno, rischio tumore al seno

Tinture per capelli: massimo 6 all’anno, rischio tumore al seno

Massimo sei tinte all'anno per evitare un aumento del rischio di contrarre il tumore al seno: l'allarme lanciato da un chirurgo londinese.

Attenzione alle tinte per capelli. Le donne non dovrebbero tingersi i capelli più di sei volte all’anno in quanto alcuni prodotti usati per i capelli potrebbero essere dannosi e aumentare il rischio di tumore al seno. A sostenere questa allarmante teoria è Kefah Mokbel chirurgo del Princess Grace Hospital di Londra che, con un tweet, ha spiegato che alcuni trattamenti estetici come la tintura per i capelli possono aumentare del 14% il rischio di sviluppare il tumore.

A sostenere la sua tesi pare vi siano anche degli studi scientifici che hanno rilevato una correlazione tra l’uso delle tinte per i capelli e l’aumento del rischio di ammalarsi. Ovviamente servono però degli altri studi per confermare quello che, a oggi, è solo un campanello d’allarme. Mokbel intanto lancia un avviso alle donne e chiede di ridurre il numero delle tinte a un massimo di 6 all’anno e di scegliere sempre quelle naturali come l’henné evitando quelle in cui si trovano le ammine aromatiche.

Il fatto che l’uso di certe tinte per capelli possa aumentare il rischio di tumore al seno è un argomento abbastanza ricorrente che compare periodicamente nelle pagine di attualità dei giornali di tutto il mondo, sostenuto sempre da nuove ricerche scientifiche che analizzano, di volta in volta, i vari ingredienti utilizzati nei coloranti per capelli.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

SANA 2017: intervista a Giuseppe Iaria – Guna