• GreenStyle
  • Salute
  • Tinte per capelli, troppo spesso aumentano il rischio tumore al seno

Tinte per capelli, troppo spesso aumentano il rischio tumore al seno

Tinte per capelli, troppo spesso aumentano il rischio tumore al seno

Colorazioni e liscianti per capelli aumentano il rischio di tumore al seno secondo i ricercatori del National Institute of Environmental Health Sciences.

Utilizzare con troppa frequenza le tinte per capelli può incrementare il rischio di sviluppare un tumore al seno. A lanciare l’allarme è il National Institute of Environmental Health Sciences, secondo cui ad aumentare i pericoli legati a formazioni tumorali non soltanto i coloranti permanenti, ma anche i prodotti utilizzati per lisciare i capelli. La ricerca è stata pubblicata sull’International Journal of Cancer.

Secondo i ricercatori statunitensi il ricorso a colorazioni permanenti incrementerebbe il rischio del 9%, mentre quello a prodotti liscianti del 18%. Stando alla relazione del National Institute of Environmental Health Sciences utilizzare una tinta per capelli ogni 5-8 settimane incrementerebbe il rischio di tumore al seno del 31%. Particolarmente colpite le donne afroamericane, che il cui pericolo di sviluppare un tumore al seno aumenterebbe del 45%.

I ricercatori hanno sottolineato tuttavia che si tratta di osservazioni e non di uno stretto rapporto di causa effetto. Ulteriori studi dovrebbero essere condotti per affermare con certezza un reale collegamento tra colorazioni e liscianti per capelli e tumori al seno. Le donne incluse nello studio sono state 46709, seguite per circa 8 anni in corrispondenza del “Sister Study” (così definito perché condotto su sorelle di donne che avevano avuto un tumore).

I prodotti per la colorazione dei capelli non risulta però inclusi in alcuna normativa restrittiva da parte della FDA statunitense, secondo la quale non risulterebbero ancora prove del tutto affidabili circa la pericolosità di tali prodotti.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

CrossFit a casa: undicesima lezione