• GreenStyle
  • Pets
  • Tigre al guinzaglio per strada, arrestato il proprietario

Tigre al guinzaglio per strada, arrestato il proprietario

Tigre al guinzaglio per strada, arrestato il proprietario

Fonte immagine: Pixabay

Una tigre del Bengala tenuta al guinzaglio e portata a passeggio per le strade del Messico: il proprietario è stato arrestato.

Una tigre del Bengala tenuta al guinzaglio, portata a passeggio come qualsiasi altro animale domestico. È questa la singolare vicenda che proviene dal Messico, dove un uomo è stato visto aggirarsi per le strade di Zamora in compagnia del felino. Per il proprietario dell’animale è scattato l’immediato arresto.

Il tutto è accaduto qualche giorno fa, quando durante un normale giro di ricognizione gli agenti della Guardia Nazionale si sono imbattuti in una scena inusuale. Lungo i marciapiedi della periferia di Zamora, sulla strada che collega Morelia con Jiquilpan, un uomo si aggirava con una tigre al guinzaglio.

Fermato dagli agenti, l’uomo non è stato in grado di fornire la documentazione necessaria per confermare il possesso dell’animale ed è stato quindi sottoposto ad arresto. In Messico non possono essere infatti detenuti grandi felini come animali domestici, l’accudimento è possibile solo in casi remoti e previa autorizzazione da parte delle autorità.

Tigre: scatta il sequestro

La tigre, una giovanissima femmina di 34 chilogrammi di peso, è stata presa in custodia dagli stessi agenti. Condotto immediatamente in un centro veterinario, l’animale è stato rinvenuto in ottime condizioni di salute. Nonostante la detenzione illegale, il proprietario ha garantito al felino tutte le cure di base necessarie. Un’attenzione che tuttavia non servirà a evitare tutte le conseguenze legali del caso, tra cui pesanti multe e forse anche una pena detentiva.

Presa inizialmente in cura dalla Guardia Nazionale e dal locale dipartimento dei vigili del fuoco, dopo il controllo veterinario la tigre è stata affidala al PROFEPA, la divisione del procuratore generale del Messico per la protezione ambientale. Verranno condotte ulteriori verifiche sull’animale, per comprendere quali siano le possibilità di reinserimento in strutture con altri simili. L’obiettivo è quello di trasferire il felino in un santuario per animali, dove possa condurre un esistenza serena in condizioni di semi-cattività.

Fonte: DailyMail

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle