Tetraquark, nuovo tipo osservato dal CERN

Tetraquark, nuovo tipo osservato dal CERN

Fonte immagine: iStock

Scoperto nei laboratori del CERN a Ginevra un nuovo tipo di tetraquark: merito di una collaborazione internazionale, responsabile l'italiano Passaleva.

I ricercatori del CERN hanno individuato un nuovo tipo di tetraquark. Si tratta di una particella composta da quattro quark charm, scoperta per merito della collaborazione internazionale che lavora all’esperimento LHCb utilizzando l’acceleratore LHC dei laboratori svizzeri. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica arXiv.

La scoperta apre nuove porte alla conoscenza dei quark. Consentirà agli studiosi di analizzare con maggiore efficacia le interazioni nucleari forti che li legano all’interno di adroni (particelle subatomiche composte da quark, in alcuni casi anche da antiquark). Questi si dividono in barioni o mesoni, a seconda del fatto che il legame venga stabilito tra un numero pari o dispari di quark.

Sebbene non vi siano limiti teorici alla presenza di tetraquark (adroni a quattro quark) o pentaquark (cinque elementi), questo è solo uno dei pochi esempi prodotti in decenni di ricerche specifiche. In precedenza era stato proprio l’esperimento LHCb, in data 2015, a portare per la prima volta alla luce un pentaquark.

Giovanni Passaleva, responsabile internazionale di LHCb:

Particelle fatte da quattro o più quark sono note già da tempo e sono comunemente definite esotiche. Quella che abbiamo scoperto ora con i dati del nostro esperimento è tuttavia speciale perché è composta da quattro quark pesanti. Due quark charm e due quark anticharm, rappresenta un banco di prova privilegiato per lo sviluppo di modelli teorici delle interazioni forti.

Fonte: arXiv

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Letizia Lanzarotti – Lady Be