Terreni per giovani agricoltori, all’asta oltre 10mila ettari

Terreni per giovani agricoltori, all’asta oltre 10mila ettari

Fonte immagine: Ismea

Aperto oggi alle 12 da Ismea il terzo bando per la messa all'asta di 386 terreni agricoli abbandonati, oltre 10mila gli ettari disponibili.

Oltre 10mila ettari di terreni all’asta e destinati ai giovani agricoltori. Questo l’oggetto del terzo bando promosso dalla Banca nazionale delle Terre Agricole, gestita da Ismea, che durante l’evento “Seminiamo il futuro” ha dichiarato ufficialmente aperto a partire dalle 12 di oggi. Il termine ultimo per presentare la propria manifestazione di interesse (per uno o più terreni) entro il 19 aprile 2020, mentre dal 27 aprile all’11 giugno sarà possibile presentare la propria offerta ufficiale.

I terreni abbandonati messi all’asta dalla Banca nazionale delle Terre Agricole (Ismea) saranno in totale 386. Il 68% si troverà al Sud perlopiù tra Basilicata, Puglia e Sicilia, un ulteriore al Centro 23% (quote maggiori per Toscana e Umbria), mentre il restante 9% è situato al Nord con prevalenza per Emilia Romagna, Lombardia, Liguria e Veneto. La superficie media dei terreni è di 26 ettari. Come spiegato in una nota, l’intera procedura verrà gestita attraverso un applicativo a cui si potrà accedere tramite il sito ufficiale Ismea:

L’applicativo cconsente di visualizzare informazioni come la descrizione agronomica, l’ubicazione, le particelle catastali georeferenziate, l’aerofotogrammetria permettendo agli utenti interessati di inviare, registrandosi, una manifestazione d’interesse. Dopo l’invio della manifestazione di interesse, che avviene secondo una procedura guidata step by step dall’applicativo, si può partecipare alla procedura di vendita, presentando una propria offerta economica.

Il bando è rivolto ai giovani di età inferiore a 41 anni. Ismea è il soggetto nato alcuni anni fa dall’unione di Istituto per Studi, Ricerche e Informazioni sul Mercato Agricolo (già ISMEA) e Cassa per la Formazione della Proprietà Contadina. Già venduti negli scorsi anni oltre 4mila ettari, per un incasso superiore ai 50 milioni di euro. Il terzo bando potrebbe portarne fino a 130, che insieme alle somme già raccolte contribuiranno a sostenere gli imprenditori agricoli e a favorire il ricambio generazionale tra coltivatori.

Fonte: Ismea

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Letizia Lanzarotti – Lady Be