Terremoto vicino Trapani: 4 scosse all’alba, la più forte da 3.5

Terremoto vicino Trapani: 4 scosse all’alba, la più forte da 3.5

Fonte immagine: iStock

Trema ancora la Provincia di Trapani, con quattro scosse di terremoto in appena quattro minuti: epicentri dei sismi le cittadine di Salemi e Vita.

Torna a tremare la terra a Salemi, con quattro scosse di terremoto all’alba. Episodi avvenuti in appena quattro minuti, tra le 5:47 e le 5:51 di questa mattina. Un altro brusco risveglio per i residente della Provincia di Trapani, che segue quello legato al sisma dello scorso 9 settembre.

Si è trattato di quattro scosse di terremoto la cui magnitudo minima è stata di 3 gradi. Magnitudo 3.5 della scala Richter per l’episodio più intenso, superiore anche ai 3.4 registrati la scorsa settimana. Per quanto riguarda l’epicentro degli ultimi due episodi è stato ricondotto, come accaduto per il 9 settembre, a Salemi. Le prime due scosse (inclusa quella da 3.5) hanno avuto come epicentro Vita, a poca distanza da Salemi, sempre in Provincia di Trapani.

L’epicentro delle ultime quattro scosse è stato collocato a una maggiore profondità, tra i 15 e i 18 km, rispetto al sisma della scorsa settimana (1,1 km). Anche in questa occasione al momento non si segnalano danni alle cose o feriti tra la popolazione.

Terremoto, come comportarsi

In caso di terremoto la prima, difficile, cosa da fare è quella di mantenere la calma. Evitare di cedere alle emozioni del momento potrebbe in alcuni casi fare la differenza tra la vita e la morte. Soprattutto se ci si trova in zone a particolare rischio sismico, avere in mente alcuni modelli di comportamento si rivelerà d’aiuto.

Alcune indicazioni di base riguardano cosa fare o non fare durante la scossa. A cominciare dal posizionarsi in prossimità di muri portanti o nel valutare attentamente l’eventuale uso delle scale. Il primo istinto può essere senz’altro quello di provare a raggiungere l’esterno, anche se ci si trova ai piani superiori.

In questo caso però occorre ricordare che le scale sono spesso tra le prime parti lesionate, quindi a particolare rischio sismico. Potrebbe rivelarsi una scelta migliore quella di trovare un posto riparato in casa, ad esempio sotto una struttura in ferro battuto (ad esempio un letto o un tavolo). Ulteriori informazioni sul comportamento durante il terremoto e sulle possibilità di prevenzione dei rischi sono indicate nella guida sopralinkata.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Beach Litter 2019: intervista a Letizia Lanzarotti – Lady Be