Terremoto in Sicilia: scossa da 3.4 a Troina, in Provincia di Enna

Terremoto in Sicilia: scossa da 3.4 a Troina, in Provincia di Enna

Fonte immagine: iStock

Una scossa di terremoto ha spaventato nella notte la Sicilia, epicentro del sisma la città di Troina in Provincia di Enna.

Prosegue l’attività sismica in Sicilia con una nuova scossa di terremoto a Troina, in Provincia di Enna. Il breve sciame sismico si è verificato in piena notte, tra le 2:58 e le 3:29 del 18 novembre 2020. Molta paura tra i residenti, ma per fortuna non sembrano esserci vittime o danni di particolare entità.

L’epicentro del terremoto è indicato come prossimo alla cittadina di Troina, situata a circa 40 km in linea d’aria dal capoluogo Enna. La prima scossa si è verificata alle 2:58:43, con magnitudo 2.2 della scala Richter. È stato il secondo evento a far registrare l’intensità maggiore, 3.4 (epicentro a 9 km da Troina). Con la terza scossa la magnitudo è tornata al di sotto dei tre gradi (2.2).

Non vengono segnalati danni di particolare gravità agli edifici, ma solo un forte spavento per la popolazione. A rendere meno rischioso l’evento ha contribuito la profondità delle scosse, rispettivamente 32, 38 e 32 chilometri sotto la superficie. I dati sono forniti dall’INGV, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Terremoto in Sicilia, nuove scosse

La Sicilia torna a essere teatro di scosse sismiche, fortunatamente senza conseguenze in termini di vittime o di danni alle abitazioni. Si tratta però di un nuovo sciame che segue gli eventi registrati negli ultimi mesi. In particolare durante il mese di settembre, quando a tremare sono state le Province di Trapani e Messina.

Nella prima metà di settembre il terremoto ha colpito due volte l’area intorno a Salemi, in Provincia di Trapani, con magnitudo massima 3.5. Sul finire del mese scosse registrate nelle vicinanze di Messina, con punte di 3.4 gradi della scala Richter.

Fonte: INGV Terremoti

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle