Superbonus, riciclo e auto elettriche, le novità del DL Agosto

Superbonus, riciclo e auto elettriche, le novità del DL Agosto

Diverse le novità introdotte nel DL Agosto dalla Commissione Bilancio del Senato: cosa cambia per Superbonus edilizia, auto elettriche, energia e riciclo.

Il Dl Agosto porterà con sé diverse novità sul fronte delle auto elettriche e del Superbonus. Stando agli emendamenti approvati dalla Commissione Bilancio del Senato, ben 130, in arrivo anche qualche iniziativa relativa al riciclo e alla transizione energetica.

Più che di auto elettriche al momento si starebbe discutendo dell’elettrificazione dei modelli a combustibile già immatricolati. Le altre novità riguardanti il Green Deal e la transizione energetica riguardano il Conto Termico, la plastica riciclata e il Superbonus per l’edilizia.

Auto elettriche, riciclo e Superbonus: le novità del Dl Agosto

Fonte: Foto di annawaldl da Pixabay

Superbonus per l’edilizia

Tre le novità annunciate in materia di Superbonus per l’edilizia. La prima riguarda l’estensione del concetto di ingresso autonomo degli edifici, al fine di ampliare la platea dei potenziali beneficiari. Secondo quanto dichiarato dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Riccardo Fraccaro:

Si può ritenere autonomo anche l’accesso indipendente non comune ad altre unità immobiliari, chiuso da cancello o portone d’ingresso che consenta l’accesso da aree (quali strada, cortile o giardino) comuni e condivise con altri edifici unifamiliari, quindi anche di proprietà non esclusiva.

Questo significa che si possono ritenere edifici unifamiliari tutti quegli edifici, funzionalmente indipendente, che hanno un accesso autonomo anche da aree comuni esterne.

Nel secondo emendamento è stato affrontato il concetto delle irregolarità nei singoli appartamenti. Eventuali difformità all’interno delle singole abitazioni non invalideranno la richiesta di bonus per interventi sulle parti comuni. Fraccaro ha specificato:

Abbiamo chiarito che, per i lavori sulle parti comuni degli edifici, è necessario che le asseverazioni dei tecnici abilitati in merito allo stato legittimo degli immobili plurifamiliari, e i relativi accertamenti dello sportello unico, siano riferiti esclusivamente alle parti comuni degli edifici interessati dai medesimi interventi, e non alle singole unità immobiliari.

Il terzo emendamento regolamenta i quorum assembleari necessari per l’accesso ai finanziamenti o la cessione del credito:

Già oggi per approvare l’inizio dei lavori su parti comuni di edifici plurifamiliari era richiesta solo la maggioranza degli intervenuti in assemblea e almeno un terzo del valore dell’edificio. Grazie a questa ulteriore modifica, anche per richiedere un finanziamento bancario o per esercitare l’opzione dello sconto in fattura o della cessione del credito, sarà sufficiente la maggioranza di un terzo dei millesimi di proprietà dell’edificio, invece dei due terzi finora richiesti.

SUPERBONUS: 3 IMPORTANTI NOVITÀ SU ACCESSO AUTONOMO, VERIFICHE DI LEGITTIMITÀ E QUORUM ASSEMBLEARINella fase di…

Pubblicato da Riccardo Fraccaro su Sabato 3 ottobre 2020

Auto elettriche o elettrificate

Sul fronte auto elettriche a muoversi sono gli incentivi legati all’elettrificazione delle vetture nate come “veicoli a combustibili fossili”. Come si legge in un estratto del documento approvato dalla Commissione Bilancio del Senato:

In via sperimentale, a chi omologa in Italia entro il 31 dicembre 2021 un veicolo attraverso l’installazione di sistemi di riqualificazione elettrica su veicoli delle categorie internazionali M1, M1G, M2, M2G, M3, M3G, N1 e N1G, immatricolati originariamente con motore termico […] è riconosciuto un contributo pari al 60% del costo di riqualificazione fino ad un massimo di curo 3.500,00, oltre ad una contributo del 60% delle spese relative all’imposta di bollo per l’iscrizione al pubblico registro automobilistico (PRA), all’imposta di bollo e all’imposta provinciale di trascrizione.

Riciclo e Conto Termico

Sul fronte del riciclo emerge un emendamento del senatore Andrea Ferrazzi. Il testo apre per la prima volta alla possibilità di produrre bottiglie utilizzando il 100% di plastica riciclata. Superato così l’obbligo di utilizzare almeno il 50% di “plastica vergine” nella produzione dei nuovi contenitori. Prevista una prima fase di test tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2021, che precederà la stabilizzazione del provvedimento.

Novità infine anche sul fronte del Conto Termico. Inserito nel testo un articolo 48-bis, volta a disciplinare gli “Interventi di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di incremento dell’efficienza energetica di piccole dimensioni“. Riguarderà le strutture pubbliche e quelle ospedaliere legate al Servizio Sanitario Nazionale, per le quali saranno in vigore incentivi per le rinnovabili e l’efficienza energetica “nella misura del 100% delle spese ammissibili”:

Fatti salvi i limiti per unità di potenza e unità di superficie già previsti e ai predetti interventi sono applicati livelli massimi dell’incentivo.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Dieci anni di Ecodom: intervista a Marco Gisotti