• GreenStyle
  • Salute
  • Succo d’arancia: uno al giorno riduce il rischio ictus del 24%

Succo d’arancia: uno al giorno riduce il rischio ictus del 24%

Succo d’arancia: uno al giorno riduce il rischio ictus del 24%

Dai succhi di frutta e dalle spremute un aiuto per ridurre il rischio di ictus, a sostenerlo uno studio olandese.

Bere un bicchiere di succo d’arancia al giorno aiuta a ridurre di quasi un quarto il rischio di ictus. A sostenerlo uno studio condotto dai ricercatori del “Dutch National Institute for Public Health and the Environment” di Bilthoven, nei Paesi Bassi, della durata di circa 15 anni. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica “British Journal of Nutrition“.

I ricercatori hanno analizzato le risposte in merito al consumo di succhi di frutta espressi da circa 35mila partecipanti allo studio “European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition”, uomini e donna di età compresa tra i 20 e i 70 anni, della durata di quasi 15 anni. I numeri relativi alle bevande consumate sono stati confrontati con l’incidenza di ictus nei soggetti.

Secondo quanto riportato dagli studiosi olandesi bere spremuta d’arancia o un altro succo di frutta per almeno 8 volte a settimana ha ridotto il rischio di ictus del 24%; basterebbe inoltre appena un bicchiere al giorno per ridurlo del 20%. Tale consumo agirebbe anche a protezione delle arterie, con il pericolo di disturbi risultato inferiore del 12-13%.

Malgrado i benefici emersi durante l’attuale studio, i ricercatori hanno sottolineato che si conferma più salutare mangiare frutta rispetto al bere i succhi. Come riportato dagli studiosi:

Abbiamo riscontrato un’associazione favorevole con il consumo di succo di frutta, ma per ora il consumo di frutti interi dovrebbe essere preferito perché le prove a supporto dei benefici di quest’ultimo sono più conclusivi.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Crema viso antirughe fai da te