Stress da Natale: cani e gatti aiutano

Stress da Natale: cani e gatti aiutano

Fonte immagine: Pexels

Il Natale genera grande stress nella popolazione, ma ansie e tensioni possono essere ridotte grazie all'aiuto di cani e gatti: lo studio.

Le vacanze invernali non rappresentano un momento di placido riposo: Natale, infatti, è uno dei periodi più stressanti dell’anno. È quanto dimostra un’inchiesta dell’American Psychological Association, nel sottolineare come il 38% della popolazione statunitense veda il suo livello di stress in rapido aumento durante la stagione delle feste. La corsa ai regali, la necessità di incontrare parenti non particolarmente graditi, i preparativi, la cucina e molto altro ancora: tutto contribuisce ad alimentare la tensione. Cani e gatti, tuttavia, possono fare la differenza.

Cani e gatti, e qualsiasi altra specie di animale domestico, possono garantire un effetto immediatamente ristoratore per la mente, concedendo pochi minuti di relax tra un’incombenza natalizia e l’altra. Concedersi una coccola con il gatto, approfittare delle fusa del felino o, più semplicemente, portare il cane a passeggio, è infatti molto utile per ridurre lo stress e, soprattutto, i livelli di cortisolo nel sangue.

L’università del Minnesota, ad esempio, ha di recente scoperto come l’accudimento di un gatto possa ridurre problemi cardiaci – tra cui anche l’infarto – di un terzo. Lo studio ha indagato 4.435 adulti di età compresa tra i 30 e i 75 anni, metà dei quali condivide la propria esistenza con un gatto. Per tutti sono stati calcolati dei fattori di rischio per le malattie cardiache, come alti livelli di colesterolo, abitudine al fumo e diabete. Dai dati, è emerso come i proprietari dei gatti vedano un miglioramento significativo delle performance del loro apparato cardiovascolare, dovuto alla riduzione di ansia e stress.

Un altro studio, invece, ha svelato come bastino soltanto 15 minuti di coccole con il cane o con il gatto per aumentare i livelli di serotonina e ridurre quelli di cortisolo, quest’ultimo anche un fattore di rischio per l’ipertensione. I proprietari di cane, in particolare, vedono anche una rapida discesa del loro tasso di colesterolo, poiché l’animale richiede grande movimento durante la giornata, ad esempio per le consuete passeggiate quotidiane.

Fonte: Reno Gazzette Journal

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Questo cane ha trovato un modo efficace per protestare!