Deepwater Horizon

Deepwater Horizon è la piattaforma petrolifera del Golfo del Messico di proprietà della BP che ha causato uno tra i più gravi disastri ambientali degli ultimi anno. Nel 2010, in seguito a un incendio, si è verificato uno sversamento massivo di petrolio in acque americane che ha provocato quella che oggi è conosciuta anche con il nome di Marea Nera. Nonostante sia stata nascosta in superficie, la “Marea Nera” è ancora lontana dallo smaltimento e accese sono anche le dispute a livello legale tra le diverse autorità competenti e responsabili del disastro.

Tutte le novità e gli ultimi aggiornamenti sulla spinosa vicenda dell’esplosione della Deepwater Horizon, sui solventi utilizzati per la pulizia del petrolio e le indagini in atto sono su GreenStyle.

Categorie correlate: Inquinamento.

Super spugna ripulisce il mare dal petrolio, la novità dall’Australia
Super spugna ripulisce il mare dal petrolio, la novità dall’Australia
Attualità

Super spugna ripulisce il mare dal petrolio, la novità dall’Australia

Gli scienziati australiani hanno inventato un polimero che può rimuovere il petrolio greggio e il gasolio dall’acqua di mare: funziona come una spugna.

Riscaldamento globale: un batterio mangerà i gas serra
Attualità

Riscaldamento globale: un batterio mangerà i gas serra

Un batterio potrebbe catturare i gas inquinanti liberati nell’aria e ridurne l’impatto sui cambiamenti climatici, a sostenerlo uno studio britannico.

Marea nera, la BP verserà 7,8 miliardi alle persone danneggiate
Consumi

Marea nera, la BP verserà 7,8 miliardi alle persone danneggiate

La compagnia petrolifera ha raggiunto un accordo con le parti lese nell’incidente della Deepwater Horizon. Rinviato il processo a carico della compagnia.