Stitichezza in gravidanza: dieta consigliata e rimedi

Stitichezza in gravidanza: dieta consigliata e rimedi

Fonte immagine: Pixabay

Dieta ricca di fibre e attività fisica combattono la stipsi in gravidanza, ma non solo: ecco alcuni rimedi sicuri ed efficaci per il benessere intestinale.

La stipsi è un disturbo molto frequente in gravidanza, periodo molto delicato che vede spesso la comparsa di fastidi fisiologici che rischiano di generare malessere nelle future mamme. La stitichezza durante la gestazione è provocata dagli scompensi ormonali, in particolare dalle variazioni dei livelli di progesterone che durante i primi sette mesi di gravidanza agisce positivamente sull’utero ma, allo stesso tempo, può limitare l’attività della muscolatura intestinale provocando stipsi. Nell’’ultimo periodo che precede il parto, invece, ad aumentare sono i valori dell’aldosterone che aumenta l’assorbimento dei liquidi e rallenta il transito intestinale.

Altre cause sono legate, ad esempio, all’assunzione di integratori di ferro che possono alterare la regolarità intestinale, oppure al limitato consumo di frutta e verdura soprattutto durante i primi mesi, conseguenza della comune nausea gravidica. Cosa è possibile fare per migliorare l’attività dell’intestino salvaguardando la salute della gestante e del feto? L’assunzione di rimedi farmacologici o fitoterapici in gravidanza è sconsigliata e, in ogni caso, deve sempre essere preceduta dal consiglio del proprio medico. L’attenzione, invece, può essere focalizzata su due aspetti fondamentali: la dieta e i rimedi naturali sicuri e innocui.

Dieta consigliata

Frutta

Per quanto riguarda l’alimentazione, la futura mamma deve bere acqua a sufficienza durante tutto l’arco della giornata, anche fino a due litri al giorno, programmando pasti leggeri a base di cibi freschi e ricchi di principi nutritivi qualitativamente importanti. Per tenere lontana la stitichezza, in particolare, è fondamentale portare a tavola alimenti che contengono fibre:

  • verdure di stagione crude e cotte, tra cui quelle a foglia larga e quelle ricche di acqua come zucchine, lattuga, pomodori e cetrioli;
  • frutta fresca, in particolare prugne e kiwi;
  • legumi;
  • cereali integrali.

Curare l’alimentazione diventa indispensabile anche per evitare altri possibili disturbi gastrici e non che possono manifestarsi durante la gravidanza, dal bruciore di stomaco alla tensione addominale, dalle difficoltà digestive al mal di schiena, dall’insonnia fino alla ritenzione idrica.

Rimedi naturali

Semi di lino

Per migliorare l’attività intestinale, in gravidanza e in generale, non bisogna trascurare l’attività fisica. Anche una semplice camminata a passo sostenuto, infatti, si rivela benefica per riattivare i movimenti peristaltici e favorire la regolarità. Molto consigliata, inoltre, è la pratica del nuoto e dello yoga. Altri rimedi efficaci arrivano dalla natura, in particolare dalle sostanze che vantano un buon apporto di fibre solubili:

  • semi di lino, perfetti da diluire in acqua tiepida;
  • semi di psillio, ricchi di proprietà prebiotiche e sfiammanti benefiche per l’intestino;
  • manna, linfa estratta dalla corteccia dei frassini che assunta a digiuno tiene lontana la stipsi;
  • malva, dotata di principi lassativi naturali.

Altri possibili rimedi fai da te sicuri ed efficaci che le donne in gravidanza possono sperimentare sono i seguenti:

  • bere un bicchiere di acqua tiepido al mattino, a digiuno, prima di fare colazione;
  • assumere un cucchiaino di olio extravergine d’oliva a digiuno al mattino, eventualmente bagnando un pezzettino di pane per ingerirlo più facilmente;
  • consumare uno o due kiwi maturi a colazione;
  • consumare quotidianamente uno yogurt arricchito con semi di lino.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Scrub mani e corpo fai da te