• GreenStyle
  • Pets
  • Stanco del suo gatto, lo spedisce al rifugio in un pacco postale

Stanco del suo gatto, lo spedisce al rifugio in un pacco postale

Stanco del suo gatto, lo spedisce al rifugio in un pacco postale

Fonte immagine: Pexels

Un uomo ha riconsegnato il suo gatto al rifugio, chiudendolo però all'interno di un pacco postale: scatta l'accusa di maltrattamento.

Ha deciso di liberarsi del suo gatto, consegnandolo a un rifugio poiché affetto da un problema di deambulazione. Il protagonista di questa vicenda, però, non si è recato di persona presso il gattile: ha invece deciso di chiudere il povero felino in una scatola di cartone, per spedirlo alla struttura tramite posta. È l’incredibile vicenda accaduta a Taiwan, dove un uomo di 33 anni è stata accusato per il maltrattamento dell’animale.

Il tutto è successo a Nuova Taipei, una delle città più popolate di Taiwan. Il personale della Bangiao Animal House, un rifugio per animali in difficoltà, qualche giorno fa ha ricevuto un pacco postale. Pensando si trattasse di una comune spedizione, gli addetti del centro hanno provveduto alla normale apertura, trovandovi però all’interno un gatto. L’esemplare risultava del tutto immobile e terrorizzato, tanto da non emettere nemmeno miagolii, nonché privato di acqua e cibo.

Nonostante la prigionia, la cui durata non è precisamente nota, il gatto è stato rinvenuto in medie condizioni di salute. Il centro ha quindi provveduto a denunciare l’accaduto alle autorità, pronte a identificare il mittente del pacco: la Protezione Animali di Taipei, infatti, è riuscita a risalire a un uomo di 33 anni, identificato come Mr Yang, punito con una multa di 1.700 euro per il maltrattamento e di altri 850 per aver saltato le vaccinazioni obbligatorie per l’animale.

Così come sottolinea la stampa internazionale, il giovane non sembra aver compreso la gravità del suo atto. L’ex proprietario si è semplicemente giustificato sottolineando come il felino soffrisse di problemi di deambulazione, a causa di una zoppia alle zampe, e di aver deciso di consegnarlo al gattile poiché impossibilitato a procedere con ulteriori cure. Non è dato sapere, tuttavia, la ragione che abbia spinto l’uomo a optare per una spedizione postale anziché rivolgersi di persona al rifugio.

Nel frattempo, il felino è stato sottoposto alla profilassi vaccinale e verrà presto reso adottabile, in attesa di una famiglia che lo voglia accudire.

Fonte: BBC

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta