Squali: diminuiti del 90% in Australia

Squali: diminuiti del 90% in Australia

Fonte immagine: Pixabay

Gli squali sono diminuiti del 90% lungo le coste del Queensland, in Australia: la principale causa è la pesca di tipo commerciale.

Il numero di squali presenti lungo le coste del Queensland, in Australia, è diminuito di oltre il 90% negli ultimi 50 anni. È quanto svela una ricerca dell’Università del Queensland e della Griffith University, pronta a tratteggiare uno scenario davvero preoccupante per questi animali marini.

I dati raccolti sono relativi a 55 anni anni di misurazioni, dal 1962 al 2016. È proprio dal 1962, infatti, che lungo le coste del Queensland sono state installate delle apposite reti per ridurre il numero di attacchi ai bagnanti, strutture che però hanno rappresentato una trappola per molti esemplari. I ricercatori hanno quindi voluto analizzare quanti e quali tipi di squali – dallo squalo martello allo squalo tigre – siano rimasti impigliati in queste reti. Sebbene normalmente vengano prontamente liberati, la frequenza di incaglio permette di ottenere un dato indiretto sulla popolazione della zona.

Dall’analisi è emerso come il numero di squali bianchi e squali martello sia diminuito del 92% in 50 anni, mentre la popolazione di squali bronzo è scena di 82 punti e quella di squali tigre del 74%. Dopo aver analizzato la possibilità che le reti potessero minare alla sopravvivenza di queste specie, ipotesi poi smentita dalla verifica sul campo, gli esperti hanno cercato di individuare le cause di questo fenomeno. E la principale responsabile della morte di questi esemplari marini sarebbe la pesca commerciale, soprattutto di esemplari giovani, privati pertanto della possibilità di riprodursi.

Alcune delle specie indagate, come quella degli squali martello, sono già da tempo state dichiarate a rischio d’estinzione. Eppure, si tratta di esemplari fondamentali per l’equilibrio degli ecosistemi:

Sarebbe una grande tragedia se queste specie scomparissero per mano di cause umane prevenibili. Gli squali hanno un importante ruolo negli ecosistemi come predatori e sono indice della salute degli ecosistemi stessi. La loro diminuzione è preoccupante perché suggerisce che la stabilità dell’ecosistema della costa sia in peggioramento.

Seguici anche sui canali social