• GreenStyle
  • Consumi
  • Spreco alimentare, un problema ambientale per il 90% degli italiani

Spreco alimentare, un problema ambientale per il 90% degli italiani

Spreco alimentare, un problema ambientale per il 90% degli italiani

Fonte immagine: WikiCommons

Lo spreco alimentare è un problema ambientale per il 90% degli italiani, ma in molti ne sono protagonisti e pochi mettono in atto comportamenti virtuosi.

Lo spreco del cibo è un problema che influisce negativamente sull’ambiente. Questo è quanto dichiarato dal 90% degli italiani secondo il 1° Osservatorio social sugli sprechi alimentari, realizzato dalle app antispreco Too Good To Go e Al.ta Cucina. L’indagine è stata condotta utilizzando la formula delle Story di Instagram.

Per quanto gli italiani sembrino consapevoli, dall’indagine emerge però che a tale consapevolezza non si accompagni una pari volontà di agire. Secondo i dati presentati l’86% degli intervistati ammette di dare vita più o meno regolarmente a episodi di spreco alimentare. Diversi le indicazioni fornite, a cominciare dalla frequenza con cui si acquistano i generi alimentari: 2/3 volte a settimana nel 42% dei casi; 1 sola volta nel 40%; fino a quattro volte per il 18% degli italiani contattati.

Punto dolente la capacità di acquistare solo il necessario, “non pervenuta” nel 70% dei casi. Tra i generi alimentari che maggiormente finiscono nella spazzatura figurano pane, verdura e frutta, rispettivamente nel 23, 19 e 13% dei casi. A seguire latte e derivati (12%), pasta e carne (9 e 7%). Il 56% dichiara infine di vergognarsi a chiedere la “doggy bag” al momento di allontanarsi dal ristorante. Paura del giudizio altrui che si conferma una chiave importante in relazione al fenomeno dello spreco alimentare. Ha sottolineato Eugenio Sapora, Country Manager per l’Italia di Too Good To Go:

Le festività sono alle porte e con esse l’aumento esponenziale dei consumi di cibo e degli sprechi, nonostante 8 italiani su 10 promettano di evitare di buttare gli avanzi del pranzo di Natale e di mangiarli a cena. Grazie al nostro primo esperimento di indagine social resa possibile dalla community di Al.ta Cucina abbiamo confermato che uno dei problemi nella lotta agli sprechi alimentari è la paura del giudizio altrui. In questo senso progetti intuitivi e smart come Too Good To Go consentono di rivoluzionare dal basso concetti ormai radicati nella nostra società e di convincere soprattutto i più giovani, principali consumatori di domani, che un mondo senza sprechi è possibile.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Igienizzante mani fatto in casa