Spreco alimentare: intervista a Bruno Barbieri (video)

Spreco alimentare: intervista a Bruno Barbieri (video)

Fonte immagine: Stefano Scatà

Intervista allo chef pluri stellato Bruno Barbieri che ci ha parlato del suo impegno contro gli sprechi alimentari attraverso il riutilizzo creativo del cibo avanzato.

Bruno Barbieri non ha bisogno di presentazioni. Basterebbe dire che in carriera ha ricevuto 7 stelle Michelin e che è uno dei giudici di Masterchef più amati dal pubblico. La popolarità televisiva e i successi ottenuti però non lo hanno allontanato dalla sue tradizioni emiliane e da quell’educazione al cibo ricevuto dalla mamma e dalla nonna. Un legame profondo che è rimasto e che lo chef ha voluto esplicitare nel suo ultimo libro “Domani sarà più buono” (Mondadori – Electa aprile 2019) dove Barbieri tesse un elogio del riutilizzo del cibo avanzato. Proprio come la nonna insegnava al piccolo Bruno a dare nuova vita ai piatti del giorno prima, così lo chef Barbieri nel suo libro ha deciso di guidare i lettori alla scoperta di come recuperare il cibo, non buttando via nulla.

L’obiettivo è quello di evitare gli sprechi alimentari, un tema molto sentito da Barbieri su cui lo chef sta facendo un’opera importante e utilissima. La sua popolarità gli consente di essere un esempio e promuovere delle buone pratiche, che hanno radici profonde nel passato culinario del nostro paese.

Chef Bruno Barbieri
Fonte: Stefano Scatà Chef Bruno Barbieri

Riutilizzare gli avanzi di cibo, oltre ad essere “buono per l’ambiente”, è un esercizio di immaginazione e inventiva che può stimolare ciascuno di noi nel creare dei piatti nuovi e sfiziosi. Nella prefazione a “Domani sarà più buono” Barbieri sottolinea questo aspetto in modo molto chiaro:

“Perché tante volte ridare vita a un piatto, magari ideato da te, con una tua ricetta, è più stimolante che preparare il piatto stesso. È un continuo inventare, un rimettersi sempre in gioco. Ma è anche un riallacciarsi alla storia della cucina italiana, che è fatta di recuperi fantasiosi e intelligenti. È un’educazione alimentare che tutti dobbiamo apprendere e insegnare ai nostri figli, perché in cucina non si butta via nulla. Non è solo una questione di economia, di risparmio, è una filosofia gastronomica, un modo di interpretare il cibo”.

Proprio riallacciandosi al suo libro (che contiene anche bellissime foto realizzate da Stefano Scatà), Bruno Barbieri ha parlato dell’importanza della lotta contro lo spreco alimentare in un dibattito organizzato dall’azienda Corteva durante Seeds&Chips, summit internazionale sulla food innovation in corso a Milano in questi giorni. Abbiamo incontrato lo chef Barbieri a margine di questo evento e gli abbiamo rivolto alcune domande sul tema degli sprechi, ecco che cosa ci ha detto:

1

Seguici anche sui canali social