Spirulina: proprietà e benefici

Spirulina: proprietà e benefici

L'alga spirulina è forse uno dei supercibi più famosi per la salute, grazie al suo altissimo contenuto in proteine, aminoacidi, ferro, calcio e Omega 3.

L’alga spirulina fa parte degli alimenti denominati “supercibi”. Tecnicamente non si tratta di piante vere e proprie, ma di cianobatteri, e sono molto famosi per i benefici che possono apportare alla salute. La spirulina, ad esempio, è ricca di clorofilla e ricava la sua energia dal sole.

La spirulina è una microalga naturale in polvere ed è incredibilmente ricca di proteine e sostanze nutritive. Quando viene raccolta da corsi d’acqua non contaminati, è una delle più potenti fonti di nutrienti che abbiamo a disposizione. È in gran parte costituita da proteine e aminoacidi essenziali, oltre alla presenza di un alto contenuto di ferro. Spesso viene propagandata come fonte di vitamina B-12, anche se è ancora in atto il dibattito su quanto questa particolare forma sia completa e assimilabile dall’organismo. Proprio l’elevata concentrazione di questi nutrienti rende l’alga ideale durante la convalescenza, dopo un intervento chirurgico o comunque in qualsiasi caso in cui il sistema immunitario possa avere bisogno di un aiuto.

Benefici per la salute

Alga spirulina
Small bowl of Hawaiian spirulina powder against wood background via Shutterstock

La spirulina dimostra molteplici qualità, che stimolano il benessere e la salute:

  • L’alga è costituita per il 65% da proteine e aminoacidi, tra cui l’acido gamma linoleico (GLA), noto per le sue proprietà antinfiammatorie soprattutto se assunto con altri acidi Omega-3. Inoltre, contiene tutti gli aminoacidi essenziali;
  • Contiene Omega 3, di cui è particolarmente ricca, Omega 6 e Omega 9;
  • È un’ottima fonte di clorofilla, che aiuta a rimuovere le tossine dal sangue e a rafforzare il sistema immunitario;
  • Ha una concentrazione molto alta in ferro biodisponibile, ed è eccellente in varie forme di anemia;
  • È una grande fonte di nutrienti, come le vitamine B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B3 (nicotinammide), B6 (piridossina), B9 (acido folico), C, D, A ed E. Contiene inoltre potassio, calcio, cromo, rame, ferro, magnesio, manganese, fosforo, selenio, sodio e zinco. La spirulina presenta inoltre molti pigmenti vegetali utili, tra cui si ricordano il beta-carotene, un precursore della vitamina A con azione antiossidante, le xantofille per migliorare la pressione sanguigna, la zeaxantina con azione antiossidante e la ficocianina, un immunizzante naturale;
  • È ricchissima di calcio, con un contenuto che supera di 26 volte quello del latte vaccino, perciò è utile per bambini, anziani e donne gravide;
  • Alcune ricerche hanno mostrato come l’alga possa essere indicata anche contro le allergie o contro reazioni allergiche sporadiche;
  • Il suo alto contenuto in fosforo rende la spirulina idonea in un regime volto alla mineralizzazione dei denti;
  • Sembra che l’alga si leghi anche con isotopi radioattivi, può quindi essere utile nei casi di esposizione a radioattività e radioterapia;
  • Le proteine nella spirulina sono altamente utilizzabili, con una percentuale di utilizzazione netta che va dal 50% al 61%;
  • Il vegetale può legarsi con i metalli pesanti nel corpo e può contribuire a rimuoverli;
  • Aumenta, infine, la combustione dei grassi durante l’esercizio fisico.

Come assumerla

Spirulina detox
Freshly Made Juice With Organic Greens And Spirulina, Detox Cleanse via Shutterstock

Per le quantità è sempre meglio consultare un medico o l’erborista di fiducia, perché le dosi ideali cambiano a seconda di ciò che si vuole ottenere e dallo stato di salute di partenza. Di sicuro, una regola valida sempre nel caso dell’assunzione della spirulina è la gradualità: si parte da dosi minime fino a raggiungere quella ideale consigliata dall’esperto consultato. Tale gradualità è fondamentale soprattutto in relazione alle grandi proprietà depurative dell’alga: assunta senza preparazione, può provocare episodi di diarrea.

L’ideale è assumere la spirulina per un periodo massimo di 3-4 mesi, intervallati da 2-3 mesi di pausa, per poi ripetere un altro ciclo. Grazie a questa tempistica, si permette all’organismo di riposare da un’eventuale stimolazione eccessiva dovuta al continuo apporto di iodio, pigmenti vegetali e di alcune vitamine.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social