Spirulina: controindicazioni e proprietà

Spirulina: controindicazioni e proprietà

L'alga spirulina, un supercibo dall'elevate capacità nutrizionali, può comportare effetti collaterali e controindicazioni anche gravi: informazioni utili.

La spirulina, considerato un alimento “supercibo”, è un vegetale che appartiene alla famiglia delle alghe verdi-azzurre. Presenta un altissimo profilo nutrizionale, ma vi sono anche controindicazioni e precauzioni da prendere in considerazione prima di acquistare e assumere quest’alga.

È fondamentale, in ogni caso, consultare il proprio medico o erborista di fiducia prima di iniziare qualsiasi trattamento, specialmente se si soffrisse di varie patologie o si fosse in condizioni particolari, come la gravidanza o l’allattamento.

Spirulina: tossicità e purezza

Spirulina
Spirulina via Wikipedia

La spirulina pura, coltivata in un ambiente sano e pulito, è generalmente considerata ottima da ingerire. Essere consapevoli dell’origine del proprio integratore è fondamentale, considerando che in alcuni casi la spirulina può essere contaminata da microcistine critiche per il fegato.

Qualora si notasse dell’urina scura, forte dolore addominale, pelle e occhi giallastri o vomito persistente, bisogna immediatamente interrompere l’assunzione dell’alga per rivolgersi al proprio medico di fiducia.

Effetti collaterali da disintossicazione

La spirulina può portare il corpo a disintossicarsi: si tratta generalmente di un effetto positivo. Tuttavia la disintossicazione può anche causare spiacevoli effetti collaterali, tra cui vomito, prurito, meteorismo e sonnolenza. Se si verificano questi sintomi, è necessario ridurre le dosi dell’alga, per poi reintegrarle gradualmente alla scomparsa dei disturbi.

Mentre la disintossicazione può essere importante per aumentare l’energia e per migliorare la salute, le donne incinte e che allattano non dovrebbero subire pesanti processi metabolici: il parere di uno specialista, di conseguenza, è irrinunciabile.

Sistema immunitario e alga spirulina

La spirulina stimola moltissimo la funzione immunitaria. Per questo motivo, le persone con malattie autoimmuni – come l’artrite reumatoide, la sclerosi multipla e il lupus – dovrebbero evitare di ingerire il rimedio, poiché le sue proprietà immunostimolanti potrebbero scatenare un attacco autoimmune. Questa possibilità è stata studiata ampiamente dal Medical Center dell’Università del Maryland. È anche possibile che l’alga interagisca con i farmaci indicati per sopprimere il sistema immunitario, tra cui l’azatioprina, la ciclosporina ed il metotressato.

Allergie e controindicazioni specifiche

Spirulina_tablets
Spirulina tablets via Wikipedia

In casi estremamente rari, la spirulina è stata collegata al verificarsi di reazioni allergiche. Se si presentano rash, prurito o gonfiore, difficoltà respiratorie o altri sintomi tipici di una reazione allergica, è fondamentale consultare immediatamente un medico.

Le persone affette da allergia ai crostacei o ai frutti di mare, inoltre, dovrebbero evitare la spirulina. Ancora, nei pazienti affetti da fenilchetonuria – una malattia molto rara che indica la presenza di alti tassi di fenilpiruvato nelle urine e di fenilalanina nel sangue – la spirulina è controindicata, poiché contiene un aminoacido, la fenilananina, incompatibile con la patologia.

L’alga contiene un’elevata dose di ferro, per cui è sconsigliata alle persone affette da emocromatosi, una malattia genetica caratterizzata dall’iper-assorbimento del microelemento da parte dell’intestino, causandone un eccessivo accumulo nell’organismo.

Oltre a queste condizioni particolari di salute, si deve comunque sottolineare come la spirulina sia un alimento e non un farmaco. Di conseguenza, anche quando usata per ottenere dei benefici, non si dovrebbero avere mai aspettative troppo esagerate: l’obiettivo è migliorare la propria alimentazione e il proprio stato di salute grazie ai nutrienti di cui l’alga stessa è ricca. Non a caso, è fondamentale chiedere sempre il parere del medico prima di iniziare qualsiasi programma di integrazione alimentare.

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

5 usi del bicarbonato