Spiagge del Salento, le 7 più belle e meno affollate

Spiagge del Salento, le 7 più belle e meno affollate

Fonte immagine: Foto di GGiada da Pixabay

Il Salento è tra le mete turistiche più ambite dai vacanzieri estivi, ecco alcune delle spiagge più belle e meno affollate.

L’estate è il periodo ideale per chi vuole viaggiare e immergersi nei mari italiani. Molte le spiagge in Italia che possono attirare visitatori nostrani e dall’estero, alcune particolarmente note (e affollate) e altre più adatte a chi vuole trascorrere una giornata di relax lontano dalla folla. Non fanno eccezione i litorali del Salento, ricchi di località meravigliose e di attrattive alla portata di tutti.

Diverse le spiagge del Salento famose e frequentate ogni anno da bagnanti di tutto il mondo, ma anche alcune meno affollate dove rilassarsi lontano dai grandi flussi turistici. Di seguito le 7 località più belle e meno affollate dove godersi l’atmosfera salentina in totale relax.

Fonte: Foto di Elia Clerici da Pixabay

Le 7 spiagge del Salento più belle e meno affollate

Molto apprezzata dai leccesi, ma perlopiù fuori dalle rotte turistiche è la spiaggia di San Cataldo, distante circa 12 chilometri da Lecce. La bellezza del Salento si sposano con un’atmosfera tranquilla e la possibilità di abbinare a qualche ora di mare un’escursione a piedi, percorrendo il lungomare, presso il vicino Porto di Adriano. Quest’ultimo deve il suo nome all’Imperatore Adriano, che ne ordinò la costruzione del II secolo.

Spostandosi verso nord di circa 12 chilometri si arriva a Torre Chianca, dove sono diversi e ampi i tratti di spiaggia libera presenti. Trae il suo nome da una delle molte torri presenti lungo la costa adriatica, costruita da Carlo V nel XV secolo. Rappresenta una località indicata non soltanto per chi vuole trascorrere qualche ora al mare lontano dalle masse di turisti, ma anche per chi ama i fondali ricchi di bellezza e di storia (presenti in profondità alcune antiche colonne).

Proseguendo ancora un po’ verso nord si possono raggiungere due località belle e tendenzialmente lontane dai grandi flussi turistici. Si tratta di Spiaggiabella e Torre Rinalda, con la prima una sorta di “estensione naturale” del tratto balneare di Torre Chianca caratterizzata da acque trasparenti. Torre Rinalda dista alcuni chilometri da Torre Chianca ed è caratterizzata da sabbia “soffice” e da uno scenario mozzafiato fatto di dune e macchia mediterranea.

Passando al versante ionico del Salento è possibile raggiungere Torre Squillace, situata nel Comune di Nardò (LE). Una piccola frazione dotata di una spiaggia bella e riservata, ben lontana dal grande flusso turistico delle varie Gallipoli o della vicina spiaggia di Porto Cesareo. Alla torre cinquecentesca che dà il nome alla località si affiancano sabbia bianca e acque limpide con fondali bassi.

Scendendo a sud si incontra Lido Marini, tra le spiagge più tranquille e meno affollate del tratto ionico del Salento. Situata ad appena 12 chilometri da Santa Maria di Leuca, nonostante un recente sviluppo urbano è priva di un “centro storico” vero e proprio. Alcuni piccoli negozi, bar e ristoranti contribuiranno ad allietare le serate, mentre l’ampia scelta di spiagge libere permetterà di godere di fondali rocciosi e acque limpide.

Proseguendo verso Santa Maria di Leuca ci si imbatte in Baia di San Gregorio, situata nell’omonima località di Marina San Gregorio. Nonostante il flusso turistico della cittadina la spiaggia risulta poco affollata, probabilmente anche grazie alla sua natura selvaggia e incontaminata, oltre che della spiaggia composta da piccoli ciottoli, pavimenti rocciosi e acque turchesi paradiso di fauna ittica.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Turismo, nel Sahara in bicicletta