Spesa di febbraio: agrumi, mele e fave contro il freddo

Spesa di febbraio: agrumi, mele e fave contro il freddo

Fonte immagine: Unsplash

La spesa di febbraio riconferma tutte le presenze stagionali, ma l'offerta di frutta e verdura risulta corposa e molto benefica per l'organismo.

Il clima ancora freddo caratterizza anche febbraio, il secondo mese dell’anno, segno inequivocabile della presenza dell’inverno e del lungo cammino che ancora ci separa dalla primavera. Ma nonostante il gelo e l’allerta neve, il periodo ci proietta con la mente verso climi più miti e i primi raggi di sole. La terra dorme cullata e protetta dalle basse temperature, ma in profondità i primi germogli iniziano a farsi strada. Come per gennaio, la possibilità di fare la spesa si basa su un’offerta corposa di frutta e verdura, senza grosse variazioni, ma utile per proseguire nel percorso di depurazione che condurrà verso la prova costume. Drenare, sgonfiare e ripulire sono i mantra quotidiani, agevolati da una proposta alimentare ricca, nutriente e salutare.

Verdura

Fave

Il banco della verdura rimane quasi del tutto invariato, permettendo però di attingere a una vasta scelta di prodotti benefici e in grado di proteggere il corpo contro i malanni di stagione. Tante le riconferme, si segnalano carote, patate, cipolla, aglio, insalata, cipollotto, rucola, ceci, sedano, spinaci, tarassaco, cima di rapa, costa, lenticchie, valerianella e valeriana, scalogno, songino, broccoli, cavolo, cavolo cappuccio, cavolini di Bruxelles e cavolfiore, zucca, radicchio, porri e funghi, rapa, verza, finocchi e cardo, carciofo, rapa, scorzonera, scorzobianca, barbabietole e topinambur. Riconferma anche per tutti gli aromi ancora presenti in inverno quali menta, basilico, erba cipollina, maggiorana, timo, origano, rosmarino, salvia e peperoncino, quindi prezzemolo e dragoncello. Nuovo ingresso per le primissime fave, che troveranno spazio nelle ricette primaverili e principalmente in quelle estive.

Le pietanze del mese sono tutte legate alla richiesta dell’organismo di depurarsi, offrendo al contempo una protezione contro freddo e virus, in particolare con zuppe e vellutate rigeneranti e confortanti. Ma anche verdure cotte in forno o lessate, quali finocchi e carciofi, utilissimi per sgonfiare il ventre e depurare il fegato. Le fave fresche sono perfette per realizzare vellutate, risotti, torte salate ma anche da trasformare in contorni saporiti e corroboranti. Basta sgranarle, lavarle, farle saltare in padella con aglio, cipolla, ammorbidendole con brodo di verdura. Quando saranno pronte, ripassatele con olio d’oliva e semi di papavero, servendole calde con pane tagliato a fette e abbrustolito in forno.

Frutta

Mandarini

Riconferme anche per la cesta della frutta, che può ancora contare sulla presenza di mela, frutta secca, pere, arance, clementine, bergamotto, pompelmi, kiwi, limone. Frullati e smoothie i più gettonati, ottimi spezza-fame e intervalli golosi per la merenda del mattino e del pomeriggio.

Per una prelibatezza sana e facile, si possono immergere gli spicchi di mandarino o clementine in una ciotola di cioccolato fondente sciolto a bagnomaria, un’idea in più per assecondare la voglia di dolce. Non può certo mancare la regina dell’inverno, la torta di mele, da preparare seguendo la classica ricetta della nonna ma tagliando le mele con la mandolina, per un impasto più leggero e soffice. Un classico senza tempo da impreziosire con riccioli e cuoricini di cioccolato e da gustare il giorno di San Valentino in dolce compagnia.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Bruno Barbieri