Sparano a gatta, non abbandona i suoi cuccioli

Sparano a gatta, non abbandona i suoi cuccioli

La toccante storia di Cindy, una mamma gatta colpita da una pistola a pallini, rimasta accanto ai suoi piccoli nonostante il dolore.

L’hanno trovata così, emaciata e sofferente per strada accanto ai suoi piccoli bisognosi del suo amore e del suo affetto. La protagonista è una micia divenuta madre da poco tempo, impossibilitata a muoversi ma pronta nonostante a tutto a difendere la prole. La toccante storia è avvenuta in California e la gatta, con i suoi 5 cuccioli, è stata recuperata e messa in salvo dai volontari del centro protezione Helen Woodward di Rancho Santa Fe.

La gatta temeraria soffiava contro chi volesse sottrarle i piccoli, cercando di difenderli nonostante non potesse muoversi. I volontari si sono subito insospettiti, pensando avesse problemi alle zampe oppure fosse esausta a causa della fame e degli stenti. Ma dopo una visita approfondita sono rimasti sconcertati: le avevano sparato con una pistola a pallini. La piccola presentava un foro con pallottola accanto all’orecchio, ma il pelo aveva coperto la ferita.

Nonostante il dolore, la sofferenza e lo stato di disagio la coraggiosa madre non si era mossa di un passo, non aveva abbandonato la sua banda di piccoli micini. Ma con le poche forze rimaste aveva difeso come una tigre la sua famiglia, come qualsiasi madre avrebbe giustamente fatto. Ora che i piccoli sono stati tutti rifocillati, vaccinati e dati in adozione per lei si cerca una famiglia che l’accolga per proteggerla. Ribattezzata Cindy dai volontari si aspetta la completa ripresa dalle cure, per fornirle tutta la felcità di una nuova vita.

Seguici anche sui canali social