Spara al marito perché maltratta il gatto

Spara al marito perché maltratta il gatto

Fonte immagine: Pixabay

Una donna statunitense ha ucciso il marito, poiché convinta l'uomo fosse solito maltrattare il gatto di casa: la moglie è stata arrestata.

Spara al marito perché convinta abbia maltrattato il gatto di casa, ferendolo a morte. È questa la drammatica vicenda che proviene dagli Stati Uniti, portando all’arresto una donna di 47 anni, residente nella cittadina texana di Dallas. Nonostante sia avvenuto negli Stati Uniti, il caso ha ricevuto rilevanza internazionale, catalizzando le opinioni del pubblico, in particolare sui social network.

Il tutto è accaduto qualche tempo fa, quando la quarantasettenne ha momentaneamente perduto il suo adorato felino domestico. Dopo aver riempito il suo quartiere di volantino e fotografie per ritrovare l’amato gatto, il quadrupede si è spontaneamente mostrato sull’uscio di casa, di ritorno dalle sue scorribande. Non una storia a lieto fine, tuttavia, così come riportato da USA Today: il ritorno del micio a casa, infatti, avrebbe determinato una forte tensione tra la moglie e il marito.

Lo scorso weekend, la polizia di Dallas è stata chiamata da alcuni vicini di casa dopo aver sentito dei colpi di pistola provenienti dall’abitazione della famiglia Harrison, la protagonista di questa drammatica vicenda. Giunti sul posto, i poliziotti hanno trovato il marito privo di conoscenza a seguito di alcuni colpi di arma da fuoco e, nonostante una corsa in ospedale, non è stato possibile alcun intervento per poterlo strappare alla morte. Interrogata dagli agenti, la donna ha ammesso le proprie responsabilità, sottolineando di “averne avuto abbastanza” del trattamento non consono che il marito avrebbe riservato al gatto di casa.

La donna, sottoposta ad arresto, è stata trasferita in un carcere locale in attesa del processo, mentre la cauzione è stata fissata a 100.000 dollari. Nel mentre, alcuni vicini si sono espressi ai microfoni dell’emittente locale KTVT, spiegando di non conoscere a fondo la famiglia poiché trasferitesi nel quartiere da pochi mesi. Uno di questi, Carl Phillips, ha così dichiarato:

È incredibile, un uomo ha perso la vita per un gatto. Tutti amano gli animali domestici, ma non si può morire per un gatto.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Cucciolo di cane allevato da una gatta