Sostenibilità: Microsoft annuncia nuovi impegni sul fronte green

Sostenibilità: Microsoft annuncia nuovi impegni sul fronte green

Fonte immagine: iStock

Microsoft intensifica il suo impegno verso la sostenibilità del proprio business e la riduzione dell'impatto ambientale delle attività della compagnia.

Brad Smith annuncia un nuovo impegno per Microsoft sul fronte delle sostenibilità. Il colosso dell’informatica rilancia, attraverso un comunicato diffuso dal presidente della compagnia, sul fronte della riduzione del proprio impatto ambientale, migliorando l’efficienza energetica delle proprie sedi e incrementando il ricorso alle fonti rinnovabili per l’alimentazione dei propri Data Center.

Microsoft intende incrementare la propria sostenibilità ambientale anche attraverso l’ingresso nel Climate Leadership Council (CLC), istituto che riunisce economisti, vertici aziendali e personalità che promuovono la tutela ambientale e la un approccio univoco al “carbon pricing”. Come dichiarato da Smith in un comunicato:

Mentre abbiamo segnato dei progressi verso il nostro obiettivo di tagliare le nostre emissioni operazionali del 75% entro il 2030, l’intensità e la velocità dei cambiamenti climatici ha reso sempre più chiaro che dobbiamo fare di più. Stiamo compiendo nuovi passi per farlo.

Come riferito dai vertici Microsoft verrà quasi raddoppiata la tassa interna sul carbonio, portandola a 15 dollari per tonnellata su tutte le emissioni. Più in generale saranno quattro le aree di intervento stabilite dalla compagnia, a cominciare da quella relativa a Data Center e Campus. Proseguirà la costruzione, l’efficientamento dei Campus in ottica di riduzione dell’impatto ambientale. Presso il quartier generale di Redmond, Washington, Microsoft costruirà 17 nuovi edifici, alimentati al 100% da energie rinnovabili. Ridotte di almeno il 15% le emissioni di carbonio associate alla costruzione degli immobili, con l’obiettivo di arrivare se possibile a ridurle del 30%.

Per quanto riguarda i Data Center in senso stretto la compagnia si focalizzerà sul settore Ricerca e Sviluppo in materia di efficienza e fonti rinnovabili. Il nuovo target per l’utilizzo di fonti rinnovabili è quello di superare il 70% entro il 2023. Verrà inoltre avviato entro il 2030 un programma a supporto delle riserve idriche nelle regioni con problemi di disponibilità. Prosecuzione del programma AI for Earth (lanciato nel 2017) per gestire e organizzare i dati raccolti a sostegno dello sviluppo sostenibile e della ricerca scientifica in merito alla riduzione dell’impatto ambientale.

Supportare i propri consumatori nel raggiungimento di obiettivi legati alla sostenibilità attraverso soluzioni digitali e di intelligenza artificiale è il terzo impegno assunto da Microsoft. Il quarto è legato all’ingresso della compagnia nel CLC, con l’azienda statunitense che ha sostenuto la recente misura voluta da Washington di innalzare il prezzo del carbonio e si è dichiarata favorevole a una discussione nazionale seria sul prezzo del carbonio per ridurre le emissioni in un modo “economicamente valido”.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Renzo Pedretti – Corteva Agriscience