Sostenibilità: al via il concorso letterario Conad per l’ambiente

Sostenibilità: al via il concorso letterario Conad per l’ambiente

Conad: dal 18 marzo gli 8 racconti sostenibili vincitori del concorso, scritti da ragazzi tra i 6 e 14 anni, saranno distribuiti nei punti vendita.

Al via la seconda fase dell’iniziativa Conad dal titolo “Scrittori di classe”, incentrata sui racconti dei più giovani votati alla tutela ambientale. Questa quinta edizione del concorso letterario ha coinvolto oltre 25 mila classi delle scuole elementari e medie, l’attività educativa è stata realizzata grazie alla consulenza scientifica del WWF.

“Scrittori di classe” è una sana competizione letteraria incentrata sui temi della sostenibilità, che ha come testimone d’eccezione il topo giornalista Geronimo Stilton, personaggio amato dai giovani di tutto il mondo. Dagli otto racconti vincitori di questa edizione sono nati otto libri, realizzati da Edizioni Piemme, che saranno distribuiti nei punti vendita Conad dal prossimo 18 marzo. Francesco Avanzini, direttore generale di Conad, ha dichiarato:

abbiamo il dovere di educare le nuove generazioni ai valori della sostenibilità e dell’ecologia. Attraverso la scrittura e la lettura i giovani possono fare propri questi principi, e prendere consapevolezza del ruolo che possono assumere per rendere il mondo più pulito. È per questo che, dopo avere puntato sull’educazione alimentare e lo sport, Conad ha dedicato la quinta edizione di Scrittori di Classe all’ambiente, avvalendosi della preziosa collaborazione del WWF

Le classi iscritte al concorso 2018/2019 sono state il 14% in più rispetto all’anno precedente, e circa 550 mila bambini e ragazzi tra 6 e 14 anni si sono cimentati nella scrittura di migliaia di storie. Tutte avventure di Stilton alle prese con spiagge da pulire, risorse energetiche da non sprecare, specie animali da proteggere, foreste da tutelare.

Il concorso quest’anno è accompagnato da un’attività di tutela ambientale: saranno realizzate all’interno di dieci Oasi WWF altrettante aree dedicate alla salvaguardia delle api selvatiche. Il progetto prevede la realizzazione dei “Bee hotel”, nidi artificiali per gli insetti selvatici, accanto alle quali sorgeranno diverse varietà di piante fiorite adatte all’alimentazione delle api.

Seguici anche sui canali social

I Video di GreenStyle

Seeds&Chips: intervista a Renzo Pedretti – Corteva Agriscience